Lunedì, 25 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il viaggio dei 400 migranti della Sea Eye 4: diretti a Palermo ma in serata dirottati a Pozzallo
IL CASO

Il viaggio dei 400 migranti della Sea Eye 4: diretti a Palermo ma in serata dirottati a Pozzallo

Si concluderà oggi al porto di Pozzallo il viaggio della Sea Eye 4, la nave della ong tedesca Gorden Isler, da quattro giorni in mare carica di migranti in cerca di un approdo. A bordo dell'imbarcazioni 415 persone (150 minori) soccorsi nei giorni scorsi al largo della Libia.

Sei interventi gli interventi di soccorso in tre giorni nel Mediterraneo per la Sea Eye 4 che ha salato anche un bimbo di appena 8 mesi, diverse donne incinte e minori. Le traversate, spiega il presidente di Gorden Isler, "stanno diventando sempre più pericolose perchè le persine non osano più nemmeno chiedere aiuto perchè i centri di coordinamento marittimi dei Paesi europei li rimandano verso la cosiddetta Guardia costiera libica".

Dopo i salvataggi di lunedì, il giorno successivo la nave ha cominciato il suo viaggio nel Mediterraneo verso acque italiane, dopo che la richiesta di porto sicuro è stata respinta da Malta. Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, si era detto pronto ad accogliere i migranti salvati dalla nave umanitaria.

Una decisione arrivata poco prima della evacuazione medica per uno dei 415 migranti che si trovano a bordo della Sea Eye 4 a pochi chilometri dalle coste della Sicilia tra Trapani e Palermo.

Nella tarda serata di ieri poi la situazione si è sbloccata: è stato concesso alla nave umanitaria tedesca di approdare in Italia ma non nel porto di Palermo, dove si stava dirigendo (era già arrivata nella zona di Terrasini), ma a Pozzallo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X