Martedì, 15 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vaccini, in Sicilia prenotazioni per 50enni da giovedì e dosi per tutti nelle isole minori: c'è l'ok di Figliuolo
L'ANNUNCIO

Vaccini, in Sicilia prenotazioni per 50enni da giovedì e dosi per tutti nelle isole minori: c'è l'ok di Figliuolo

coronavirus, vaccino, Sicilia, Cronaca
Il generale Figliuolo con Musumeci durante la visita in Sicilia

Adesso c'è anche l'accordo con Roma. Partirà il 6 maggio, la nuova fase della campagna vaccinale in Sicilia annunciata, durante una conferenza stampa, dal presidente della Regione Nello Musumeci.

Dalle ore 20 di giovedì sarà dunque possibile per tutti i soggetti compresi nella fascia d’età tra i 50 e i 59 anni, effettuare la prenotazione per la vaccinazione sulla piattaforma nazionale. Le somministrazioni, effettuate con il siero di AstraZeneca, seguiranno l’ordine di prenotazione.

Per quanto riguarda, invece, i soggetti con patologie pregresse nella fascia di età compresa tra i 50 e 59 anni – secondo quanto previsto dalle raccomandazioni del Piano nazionale – le vaccinazioni saranno effettuate, a partire dal 7 maggio, durante gli open day organizzati negli Hub e nei Punti vaccinali dell’Isola, con il siero di Pfizer-Biontech. Per questa categoria di soggetti non sarà necessaria la prenotazione.

Musumeci ha comunicato l’avvio delle vaccinazioni anche nelle isole minori, per tutta la popolazione di età superiore ai 18 anni. Si comincerà venerdì da Lampedusa, Linosa e Salina, cui seguiranno, a partire dal 10 maggio, le restanti isole, con ordine legato alla minore densità di popolazione.

"Ho sentito il generale Figliuolo – dice il presidente della Regione - che mi ha assicurato il varo di un Piano, nelle prossime ore, proprio per le isole minori. Sono contento di questa convergente operatività e non è escluso che unità militari possano contribuire alle vaccinazioni nelle piccole comunità già in questo fine settimana".

Il governatore parla anche del vaccino Astrazeneca e della psicosi che si è creata: "Questo ha frenato non solo la fascia anagrafica interessata, ma ha anche avuto una ricaduta negativa sugli ultra ottantenni. Con quest’ultima categoria - ha aggiunto - abbaiamo operato una campagna di vaccinazione abbastanza tenace, chiedendo la collaborazione dei farmacisti e dei medici di medicina generale. Debbo ringraziare la minoranza dei medici di medicina generale che sta collaborando nella ricerca del proprio paziente ultra ottantenne per convincerlo a vaccinarsi. Devo però sottolineare che dei medici di base ci aspettiamo ancora di più".

Musumeci poi snocciola alcuni dai: "In Sicilia è stato immunizzato oltre il 10% della popolazione. Questo significa - ha sottolineato Musumeci - che i cittadini appartenenti a questa categoria hanno ricevuto la prima e la seconda dose, compresi anche gli 860 ai quali è stata somministrata la dose di J&J. Con l’open day abbiamo dato forza e impulso alla campagna di vaccinazione, in particolare con AstraZeneca, la cui scorta nei nostri frigoriferi è stata sempre abbondante".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X