Mercoledì, 12 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus in Sicilia: Fiumedinisi e Troina in zona rossa, proroga per tre comuni
L'ORDINANZA

Coronavirus in Sicilia: Fiumedinisi e Troina in zona rossa, proroga per tre comuni

Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha istituito due nuove "zone rosse" a Fiumedinisi, in provincia di Messina, e Troina, nell’Ennese. L’efficacia del provvedimento inizierà sabato 24 per terminare mercoledì 5 maggio. Prorogata, inoltre, la "zona rossa", fino a mercoledì 28, anche per Biancavilla, in provincia di Catania, Centuripe e Pietraperzia, nell’Ennese.

Per Cattolica Eraclea, in provincia di Agrigento, è stata prorogata la "zona rossa" fino al 28 aprile. Non si tratta quindi, a differenza di quanto comunicato in precedenza, dell’istituzione di una nuova restrizione con efficacia dal 24 aprile al 5 maggio. Ulteriore proroga di zona rossa, sempre fino al 28 aprile, era già stata disposta per i comuni di Acquaviva Platani in provincia di Caltanissetta e Lampedusa e Linosa nell'Agrigentino.

Inoltre, a seguito delle relazioni delle competenti Aziende sanitarie e sentiti i sindaci interessati, saranno istituite nuove zone rosse per Gela nel Nisseno e Randazzo in provincia di Catania, a partire dal 24 aprile fino al 5 maggio compreso.

In zona rossa resteranno anche Palermo e 22 comuni della provincia: Bagheria, Casteldaccia, Partinico, Giardinello, Borgetto, San Cipirello, Misilmeri, Baucina, Villafrati, Mezzojuso, Carini, Torretta, Cinisi, Termini Imerese, Lascari, Alimena, Giuliana, Santa Cristina Gela, Piana degli Albanesi, Villabate, Monreale e Belmonte Mezzagno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X