Sabato, 08 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Zone rosse, arancioni e gialle: ecco cosa cambia per le scuole
LE REGOLE

Zone rosse, arancioni e gialle: ecco cosa cambia per le scuole

Dpcm, scuola, zona arancione, zona gialla, zona rossa, Sicilia, Cronaca
Una bambina in didattica a distanza (DaD)

Da lunedì molte regioni passeranno in zona rossa, mentre quelle che sono attualmente in zona gialla potrebbero passare in zona arancione secondo gli ultimi rumors. E tra i genitori sono iniziate le trepidazioni per la chiusura delle scuole e la conseguente Dad: secondo l'ultimo Dpcm, infatti, quando le regioni sono in zona rossa automaticamente le scuole vengono chiuse. Ma già, in realtà, molti regioni hanno deciso di chiudere gli istituti in seguito all'impennata di contagi.

In 5,7 milioni in Dad

Attualmente, sono circa 5,7 milioni gli studenti in Dad nelle regioni rosse (Campania, Basilicata e Molise) ma anche in Lombardia, Abruzzo, Liguria, Puglia e Umbria. In Veneto, Friuli Venezia Giulia e Piemonte sono chiuse le scuole medie e superiori. Scuole completamente chiuse anche in varie città e province del centro nord.

La scuola nelle zone rosse

L'ultimo Dpcm impone che nelle zone rosse venga sospesa anche la didattica in presenza in tutte le scuole di ogni ordine e grado, cioè dagli asili nido agli istituti suporiori. Le lezioni si fanno in Dad e possono frequentare gli istituti solo gli alunni disabili o che hanno bisogni educativi speciali. Rimangono aperti anche i laboratori degli istituti tecnici e professionali.

La scuola nelle zone gialle

Nelle zone gialle e arancioni le scuole sono aperte, a meno che i governatori - che possono indicare misure più restrittive - non decidano diversamente. Infatti, molti avevano già deciso per la chiusura. In ogni caso le scuole superiori non sono aperte in maniera completa, ma la frequenza è limitata: si va da un minimo del 50% in presenza (il resto in Dad, cioè si va a scuola a giorni o a settimane alterne) a un massimo del 75% (ma molte scuole hanno deciso di rimanere al 50%. Gli alunni di scuole medie ed elementari invece frequentano regolarmente in presenza ma hanno l'obbligo del distanziamento e dell'uso della mascherina per tutto il tempo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X