Martedì, 13 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vaccino anti-Covid, ecco gli effetti collaterali più comuni: app sorveglia eventuali reazioni indesiderate
CORONAVIRUS

Vaccino anti-Covid, ecco gli effetti collaterali più comuni: app sorveglia eventuali reazioni indesiderate

Effetti collaterali con i vaccini anti-Covid? Sì, sono possibili, ma come accade con tutti i vaccini. Nulla di anomalo o grave, secondo quanto attestano gli studi. Già durante la sperimentazione sono stati segnalati alcuni effetti indesiderati, reazioni note e comuni che possono manifestarsi nei giorni successivi alla somministrazione del vaccino e in genere scompaiono in pochi giorni.

Un sistema di sorveglianza è comunque presente anche in Italia e raccoglie le varie segnalazioni. Ma c'è anche un'app che viene in aiuto.

L'App

Essendo possibili le reazioni avverse, la tecnologia può dare una mano a monitorarle. Mal di testa o dolori muscolari, febbre o nausea, sono tutti effetti che vengono tenuti d'occhio da "Generator App Vaccinale", una app per smartphone sviluppata da Gemelli Generator, centro all'avanguardia della Fondazione Policlinico Gemelli Irccs, in collaborazione con la company belga Innovation Sprint Sprl.

L'applicazione per smartphone è compatibile sia con iPhone che con Android, e dopo la registrazione viene richiesto di riportare eventuali reazioni avverse avute il giorno della vaccinazione e nei 7 giorni successivi, attraverso un questionario. Il sistema, se adottato su scala nazionale può aiutare a comprendere quali siano le reazioni avverse più comuni.

Intanto, un elenco di effetti collaterali è noto.

Vaccino di Pfizer

Gli effetti sono stati individuati sulla base delle osservazioni su 8.000 persone sopra i 55 anni, in studi clinici di fase 3 del vaccino: una persona su dieci sviluppa una febbre transitoria, e una su 12 diarrea; su una persona su venti, inoltre, si manifestano arrossamento o prurito passeggeri; possono verificarsi anche senso di stanchezza, dolori muscolari, mal di testa.

Vaccino di Moderna

Le osservazioni sono state effettuate su 15.000 persone che hanno ricevuto il vaccino nella fase 3 degli studi clinici: circa 2 persone su 10 sviluppa una febbre transitoria; circa 2 su 20 sviluppano arrossamento passeggero o prurito; due persone su tre hanno sensazioni di stanchezza, tre su cinque mal di testa; un po' meno frequenti brividi, dolori muscolari o articolari.

Vaccino Astrazeneca

Secondo quanto riporta l'agenzia del farmaco, la sicurezza complessiva del vaccino Astrazeneca si basa su un'analisi ad interim di dati aggregati di quattro studi clinici condotti nel Regno Unito, in Brasile e in Sudafrica. Le reazioni avverse segnalate più frequentemente sono state dolorabilità in sede di iniezione (63,7%), dolore in sede di iniezione (54,2%), cefalea (52,6%), stanchezza (53,1%), mialgia (44,0%), malessere (44,2%), piressia (include lo stato febbricitante (33,6%) e febbre sopra i 38 gradi  (7,9%)), brividi (31,9%), artralgia (26,4%) e nausea (21,9%).

La maggior parte delle reazioni avverse è stata di severità da lieve a moderata e di solito si è risolta entro alcuni giorni dalla vaccinazione. Se confrontate con la prima dose, le reazioni dopo la seconda dose sono state più lievi e segnalate meno frequentemente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X