Martedì, 13 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Caos vaccini per i docenti in Sicilia, Musumeci: "Le regole certe devono arrivare da Roma"
CORONAVIRUS

Caos vaccini per i docenti in Sicilia, Musumeci: "Le regole certe devono arrivare da Roma"

coronavirus, vaccino, Sicilia, Cronaca
Un momento della campagna di vaccinazione in Italia

Rimane incerto l'avvio della campagna vaccinale per gli insegnanti in Sicilia. Ieri due notizie hanno mandato nello sconforto migliaia di docenti: la prima, quella del momentaneo stop alla vaccinazione (come anticipato da Giacinto Pipitone sul Giornale di Sicilia in edicola), a causa di un ritardo nella consegna degli elenchi da parte del ministero, e poi, nel corso della mattinata la beffa del link dell’assessorato regionale alla Salute, che circolava sui social e gruppi WhatsApp, utile per la pre-adesione al vaccino per il personale scolastico che però intorno alle 11 è stato bloccato e limitato al solo personale universitario, come ha raccontato Francesca Bellia, segretaria della Cisl Scuola Sicilia.

Oggi sull'argomento è intervenuto il presidente della Regione Siciliana, che ha partecipato all'inaugurazione dell'hub per i vaccini presso la Fiera del Mediterraneo, luogo dove i docenti e tutto il personale della scuola palermitana verrà chiamato a vaccinarsi. "Le regole certe devono arrivare da Roma - ha detto Musumeci -, anche all’interno del mondo sanitario ci sono stati dissensi proprio sul piano vaccinale".

E sul dibattito aperto per quanto concerne la somministrazione agli insegnanti, è intervenuto all'Agi Stefano Suraniti, direttore dell’Ufficio scolastico regionale in Sicilia, che ha spiegato come "gli elenchi dei docenti siciliani necessari per far partire la campagna di vaccinazione in Sicilia sono stati inviati lunedì scorso alla piattaforma nazionale del Sistema tessera sanitaria".

"Già la scorsa settimana - ha proseguito Suraniti - erano stati forniti all’Assessorato alla Salute i numeri complessivi del personale della scuola coinvolto in questa fase del piano nazionale di vaccinazione: si tratta di 71.000 persone con età inferiore a 55 anni, tra docenti, personale ATA e dirigenti scolastici. Con la circolare del Ministero della Salute - ha concluso Suraniti - è stata estesa la possibilità di utilizzare il vaccino a soggetti inferiori ai 65 anni, pertanto il personale della scuola che potrà essere coinvolto è di 119.000 unità, che rappresenta oltre il 97% del personale delle scuole siciliane".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

I più letti
Oggi
  • Oggi
  • Settimana
  • Mese
X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X