Sabato, 21 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Grandi Eventi", archiviato caso di danno erariale: assolti ex vertici dell'assessorato Turismo
CORTE DEI CONTI

"Grandi Eventi", archiviato caso di danno erariale: assolti ex vertici dell'assessorato Turismo

La procura della Corte dei conti per la Regione siciliana ha archiviato il procedimento di danno erariale per oltre 61 milioni di euro attivato nei confronti degli ex vertici dirigenziali dell’assessorato Regionale del Turismo.

Con nota del novembre 2012 l’allora assessore regionale all’Economia aveva inoltrato una denuncia presso la procura contabile asserendo la sussistenza di ipotesi di danno erariale connesse al settore dei «Grandi eventi» per le annualità 2009, 2010 e 2011. E’ stato accertato che la Regione aveva preventivato di finanziare il calendario mediante i fondi europei previsti nel Po Fesr 2007/2013.

Tuttavia, in corso d’opera, a seguito di alcune irregolarità emerse nei diversi procedimenti di finanziamento, dapprima, aveva ritenuto di procedere alla sospensione della certificazione della spesa, «al fine di sottoporre a revisione di qualità i progetti certificati per il migliore accertamento della loro corrispondenza ai requisiti di ammissibilità ed ai criteri di selezione prescritti dal Po Fesr», salvo poi decidere di bloccare l’intera linea di finanziamento e provvedere al pagamento delle diverse manifestazioni pubbliche con il bilancio regionale.

Tra i soggetti invitati a dedurre anche Marco Salerno, oggi in pensione, ma che all’epoca dei fatti dirigente generale del Dipartimento Turismo. L’ipotesi di danno contestatagli era di 30.688,421 euro, corrispondente al 50% del danno complessivo. L’ex dirigente generale, assistito dagli Avvocati Girolamo Rubino e Vincenzo Airò, ha ribadito la propria correttezza e che aveva attivato le iniziative che hanno poi permesso alla Regione di scegliere di provvedere al finanziamento dei Grandi Eventi con il proprio bilancio e, allo stesso tempo, di riallocare i fondi europei, inizialmente previsti, in altre sottomisure, evitando la dispersione di risorse pubbliche.

Nel frattempo è intervenuta la recente pronuncia della Corte di Appello della Corte dei Conti che ha assolto, tra gli altri, l’ex assessore Mariella Lo Bello. Sulla scorta della recente pronuncia, dunque, la procura della Corte dei Conti ha ritenuto di dover archiviare l’ipotesi di danno erariale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X