Venerdì, 14 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Dal 25 febbraio a oggi, paura per il nuovo record di contagi: tutti i numeri del Coronavirus in Sicilia
IL REPORT

Dal 25 febbraio a oggi, paura per il nuovo record di contagi: tutti i numeri del Coronavirus in Sicilia

di

È il 20 febbraio 2020, a Codogno il 38enne Mattia Maestri viene ricoverato per una violenta e misteriosa polmonite. L'intuizione dell'anestesista Annalisa Malara rivela all'Italia l'inizio dell'incubo: Mattia è positivo al Covid-19, il nuovo coronavirus che già da mesi sta piegando l'intera provincia dell'Hubei in Cina. Comincia da quel giorno il viaggio in questo tunnel ancora senza uscita, un percorso che per la Sicilia inizia il 25 febbraio e prosegue con il record di contagi registrato ieri: ecco tutti i numeri della pandemia sull'isola in questi 10 infiniti mesi.

Il primo caso in Sicilia e il lockdown

Il 25 febbraio una turista bergamasca giunta a Palermo con una comitiva viene ricoverata all'ospedale Cervello con sintomi influenzali e lieve febbre. Il tampone rinofaringeo conferma i timori: è Coronavirus, il primo caso registrato in Sicilia. Insieme a lei risultano positivi anche il marito e un amico dello stesso gruppo di turisti. La 65enne è anche la prima paziente ricoverata per Covid sull'isola. La situazione resta sotto controllo, ma il 9 marzo il premier Conte annuncia il lockdown totale della nazione a fronte dei numeri drammatici e in continua crescita al Nord. In Sicilia però i casi si mantengono bassi e il record di contagi giornaliero durante la prima ondata è di 170, registrato il 26 marzo 2020. Cifra quasi irrisoria se messa a confronto con quelle degli ultimi tempi. Dieci mesi dopo, al 13 gennaio 2021, i contagiati dal Coronavirus sull'isola sono stati in tutto 111.555.

Estate Covid free

Terminato il lockdown la Sicilia vive il momento più sereno tra maggio e luglio. Il 23 maggio 2020, a tre mesi dall'inizio dell'epidemia, l'isola è per la prima volta Covid free: non si registra nessun caso di Coronavirus. Giugno invece è il mese con il più basso numero contagi di tutta la pandemia: in nessuno dei 30 giorni si raggiunge la doppia cifra, registrando in diverse occasioni uno 0 nella casella dei nuovi positivi.

I record della seconda ondata

La risalita inizia ad agosto e si concretizza in autunno. L'indice Rt regionale tocca il suo picco il 30 ottobre con 1,42 ed è il preludio all'impennata di contagi. L'1 novembre per la prima volta vengono superati i 1.000 contagi giornalieri (1.095), ma il record assoluto è di poche ore fa, 12 gennaio: 1.913 casi di Coronavirus in 24 ore, la cifra più alta da inizio pandemia. A questi numeri ci si era già avvicinati pericolosamente negli ultimi giorni: l'8 gennaio erano risultati positivi 1.842 tamponi e il giorno dopo 1.839. Il 10 gennaio a raggiungere il picco era stato il tasso di positività: 19,8%. È del 2 dicembre invece il record di tamponi processati in un solo giorno: 11.536.

Ricoveri e terapie intensive

Come detto, la turista bergamasca è stata la prima positiva in Sicilia e anche la prima ricoverata per Covid. Il picco durante il lockdown viene raggiunto il 10 aprile: sono 569 in quel momento i ricoverati in regime ordinario a causa del Coronavirus. Da lì inizia la discesa che porta i reparti a svuotarsi e il 14 luglio in Sicilia sono soltanto 4 i pazienti in ospedale a causa del virus: il numero più basso di sempre. La seconda ondata porta con sé una pressione ancora maggiore sulle strutture sanitarie e il record è di novembre: lunedì 23 risultano ricoverati nei reparti Covid siciliani 1.604 pazienti. Per quanto riguarda le terapie intensive invece il primo ingresso in assoluto è dell'11 marzo, mentre dal 7 al 17 luglio la Sicilia non ha nemmeno un paziente Covid ricoverato in rianimazione. Il record negativo è anche in questo caso di novembre: 253 ricoverati in tutto (giovedì 26). Riguardo i soli ingressi giornalieri in terapia intensiva (dato di cui si ha disponibilità solo da dicembre in poi), il record è di 21 ingressi giorno 10 dicembre.

Morti

Il 12 marzo la Sicilia piange le prime due vittime del Coronavirus, esattamente 9 mesi dopo ad aver perso la vita a causa della malattia sono in tutto 2.805 isolani. I mesi estivi sono ancora una volta i meno dolorosi mentre la seconda ondata è responsabile del triste record di morti: il 26 novembre il bollettino mette a referto 49 decessi, stessa cifra tre giorni dopo, il 29 novembre.

I contagi nelle province

La provincia siciliana che detiene il record di contagi totali di Coronavirus da febbraio a oggi è Catania con 32.355 casi. Segue Palermo a 30.258 e completa il podio Messina con 13.812. Il resto della graduatoria: Trapani 7.526, Ragusa 7.442, Siracusa 7.052, Caltanissetta 4.924, Agrigento 4.489, Enna 3.697. Questi invece i record di contagi in una sola giornata: Catania 663 (3 dicembre), Palermo 583 (21 novembre), Messina 362 (7 gennaio 2021), Trapani 317 (13 novembre), Ragusa 292 (6 novembre), Agrigento 260 (10 novembre), Siracusa 232 (11 gennaio 2021), Enna 211 (27 novembre), Caltanissetta 132 (5 gennaio 2021).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X