Venerdì, 05 Marzo 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Con l'auto contro un cinghiale, 63enne di Partinico muore a Piacenza
L'INCIDENTE

Con l'auto contro un cinghiale, 63enne di Partinico muore a Piacenza

Le figlie per ragioni di studio e lavoro si erano trasferite a Piacenza e il papà, un partinicese, pochi anni prima della pensione, aveva deciso di concludere la sua carriera nella stessa città, per stare vicino alla famiglia e godersi i nipotini. Un sogno che ieri si è concluso tragicamente.

Tommaso Lo Grasso, 63 anni da compiere il 15 novembre, è morto dopo essersi schiantato contro un cinghiale. L’altro ieri sera è rimasto vittima di un gravissimo incidente stradale sulla via Emilia Parmense, tra Fiorenzuola e Alseno. Si è trovato all’improvviso la strada sbarrata da un enorme cinghiale. Ha tentato di scansarlo ma non c’è riuscito, prendendo in pieno l’animale. L'auto è andata fuori strada, cadendo all'interno di un canale e schiantandosi contro un albero. L'uomo non ce l'ha fatta, mentre la moglie è rimasta ferita ma non in pericolo di vita.

A segnalare l'incidente un automobilista che passava da lì, ma solo un'ora dopo. La strada infatti è buia e poco trafficata. Lo Grasso lavorava al centro di meccanizzazione delle Poste di Palermo con il ruolo di autista ed era riuscito a farsi trasferire al Nord Italia. Addolorati i colleghi della sua scomparsa: "Una persone buona, educata e sempre gentile" dicono di lui alcuni impiegati alle Poste che sino a qualche anno fa avevano lavorato con lui gomito a gomito.

L'articolo di Michele Giuliano nell'edizione di oggi del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X