Lunedì, 17 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, record di contagi in Sicilia e 3 vittime: 182 nuovi casi in 24 ore
IL BOLLETTINO

Coronavirus, record di contagi in Sicilia e 3 vittime: 182 nuovi casi in 24 ore

di

Sono 182 i nuovi contagi da coronavirus in Sicilia: mai così tanti in 7 mesi di epidemia. Battuto il record di 179 del 18 settembre. E a differenza di allora, i migranti sono solo 2, contro gli oltre 60 di quella rilevazione. Tre le nuove vittime, che portano il totale a 317.  Le vittime sono due donne di Trapani  di 90 e 81 anni morte negli ospedali a Palermo e un uomo di Catania 87 anni.

Sono 322 ricoverati con sintomi, 20 in terapia intensiva e 2.829 in isolamento domiciliare, 7.596 i casi totali e 4.108 i dimessi guariti, con un incremento di tamponi effettuati pari a 6.638. In provincia di Palermo sono 52 i nuovi casi, 42 a Catania, 28 a Trapani, 26 nella provincia di Caltanissetta, 11 a Messina. La Regione Sicilia segnala che dei 182 nuovi positivi, ci sono due migranti nell’hotspot di Lampedusa

Si impenna ancora la curva epidemica anche in Italia. I nuovi casi oggi sono 2.844, mai così tanti dalla fine del lockdown (ieri erano 2.499), per di più a fronte di un leggero calo dei tamponi, 118.932 oggi, circa 1.400 meno. Il totale dei casi sale così a 322.751. In aumento anche i decessi, 27 oggi contro i 23 di ieri, per un totale di 35.968. I guariti sono 1.247 (ieri 1.126), e sono in tutto 231.217.

A trainare la crescita anche oggi è la Campania, con 401 casi, seguita da Lombardia (393), Piemonte (279), Veneto (276) e Lazio (261). Due regioni a zero, il Molise e la Valle d’Aosta. Il numero dei malati attuali cresce di altre 1.569 unità, e sono ora 55.566.
Sempre in crescita i ricoveri: quelli in regime ordinario aumentano di 63 unità (ieri di 45), per un totale di 3.205, mentre le terapie intensive aumentano di 3, come ieri, e arrivano a 297. Infine, sono 52.064 i pazienti in isolamento domiciliare, 1.503 più di ieri

"Non posso tacere la preoccupazione per l’aumento del ritmo del contagio della pandemia e per vittime che giorno per giorno continuiamo a registrare", ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in apertura del concerto al Quirinale in ricordo di Dante.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X