Martedì, 27 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Pescherecci sequestrati in Libia, i familiari da Mazara ricevuti alla Farnesina
L'INCONTRO

Pescherecci sequestrati in Libia, i familiari da Mazara ricevuti alla Farnesina

Dopo l'incontro, nella tarda mattinata di ieri, con il consigliere diplomatico del presidente del Consiglio, Pietro Benassi, a Palazzo Chigi, i familiari dei pescatori fermati in Libia dopo il sequestro dei pescherecci Medinea e Antartide sono stati ricevuti anche alla Farnesina.

I 13 familiari che si erano recati a Roma per chiedere aiuto sono stati accolti dal Capo dell’Unita di Crisi del Ministero, in costante contatto con loro fin dalle prime fasi del fermo. L’incontro, svoltosi su indicazione del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, ha consentito di confermare ai familiari dei connazionali che la Farnesina continua a lavorare sul caso senza sosta con tutti gli attori internazionali rilevanti.

E’ stato quindi loro ribadito il massimo impegno del governo e del ministero per raggiungere più rapidamente possibile una positiva soluzione della vicenda.

I cittadini di Mazara del Vallo scenderanno in strada venerdì 25 settembre per dimostrare vicinanza ai 18 pescatori arrestati. Alla fiaccolata, organizzata dai familiari dei pescatori, parteciperanno anche i sindacati, Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Trapani.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X