Martedì, 27 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Violenta esplosione in una palazzina a Milano, distrutti tre piani: 8 feriti, uno è grave
PIAZZALE LIBIA

Violenta esplosione in una palazzina a Milano, distrutti tre piani: 8 feriti, uno è grave

Risveglio di paura questa mattina a Milano. Intorno alle 7  i residenti dei palazzi della zona Sud hanno avvertito un fortissimo boato a causa di una violenta esplosione in un appartamento in piazzale Libia, in zona Porta Romana.

I vigili del fuoco si sono recati sul luogo. Si registrano otto feriti, sette in modo lieve e uno, un ragazzo di 30 anni, S.A., in condizioni più gravi, che si trovava nell’appartamento al piano terra dove si è verificato lo scoppio. A causarlo, si ipotizza sia stata una fuga di gas.Secondo quanto riporta l’Areu, il giovane ha riportato ustioni di secondo e terzo grado su tutto il corpo. Il ragazzo è stato trasportato, sotto choc ma cosciente, in codice rosso all’ospedale Niguarda.

La maggior parte dei feriti, spiega l’Areu, sono stati trasportati in ospedale per «stati di ansia e/o traumi dovute a cadute» nel tentativo di uscire dall’edificio in modo precipitoso. Si tratta di una ragazza di 15 anni con trauma alla caviglia, di una donna di 54 anni, una di 38, un’altra di 76 e un’altra ancora di 56. Un uomo di 48 anni e un’ultima donna di 46, infine, sono stati ricoverati con escoriazioni e abrasioni da veti infranti.

Sono presenti una decina di mezzi dei vigili del fuoco che, insieme alle forze dell’ordine, con gli abitanti stanno cercando di ricostruire l'accaduto.

In corso da parte dei vigili del fuoco le ricerche di alcune persone che probabilmente si sono allontanate dalla zona al momento dello scoppio. I pompieri stanno anche controllando che non ci siano altre persone coinvolte. Nel condominio vivono una circa 50 persone e due sono ancora ricercate ma secondo i condomini si trovavano fuori dall’edificio al momento dell’esplosione.

Molta gente si è riversata in strada sia dal condominio dove si è verificata l'esplosione sia da quelli circostanti. Danneggiati anche altri otto piani. All’interno del palazzo si sono verificati una serie di crolli di muri interni e non strutturali. Nell'esplosione sono state danneggiate anche 8 auto, 9 moto e un monopattino elettrico. Lo rende noto la polizia locale impegnata nei rilievi attorno all’area antistante il condominio.

«E' già stata predisposta l'assistenza in albergo per chi non potrà rientrare stasera a casa» nel palazzo di piazzale Libia 20 a Milano danneggiato da un’esplosione che ha causato anche feriti: lo ha spiegato Cristiano Cozzi, direttore della Protezione civile di Milano. «I primi tre piani sono abbastanza lesionati. Si sta facendo una verifica strutturale e la ricerca di eventuali dispersi - ha spiegato Cozzi -. Poi i vigili del fuoco diranno cosa è agibile. Stiamo contattando tutti i circa 50 inquilini, e verificheremo chi non può rientrare a casa, chi può stare da parenti o avrà bisogno di una camera in un albergo. E’ stato interessato anche il palazzo al civico 22 e pure in altre palazzine l’esplosione
ha causato la rottura di vetri».

 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X