Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La Libia sequestra due pescherecci di Mazara del Vallo, ore di ansia per 18 marinai
NORD DI BENGASI

La Libia sequestra due pescherecci di Mazara del Vallo, ore di ansia per 18 marinai

Due pescherecci di Mazara del Vallo sono stati sequestrati dalle autorità libiche. L’episodio è avvenuto ieri sera e adesso le due imbarcazioni "Antartide" e "Medinea" si trovano ormeggiate nel porto di Bengasi, città controllata dagli uomini del generale Khalifa Haftar.

Sarebbero diciotto, secondo quanto si apprende, complessivamente i marinai portati a Bengasi da militari libici. Sono i componenti dei due natanti sequestrati, ma anche i comandanti di altri due pescherecci riusciti a fuggire, l'"Anna Madre" di Mazara del Vallo e il "Natalino" di Pozzallo. Starebbero tutti bene.

Il caso viene monitorato dal comando generale delle Capitanerie di Porto e dalla Farnesina.

«La presenza del ministro Di Maio in Libia in questi giorni non può essere una coincidenza». Lo ha detto il sindaco di Mazara del Vallo, Salvatore Quinci, riferendosi al sequestro dei due pescherecci.

«Siamo in contatto con la Farnesina per seguire con la massima attenzione la vicenda». Lo dichiara l’assessore della Regione Siciliana per la Pesca Mediterranea, Edy Bandiera,

Nei giorni scorsi il ministro degli esteri Luigi di Maio ha invece incontrato il presidente del governo libico riconosciuto dall’Onu, Fayez al Serraj. «La circostanza ci preoccupa, ma oggi osserviamo un silenzio rispettoso del lavoro che sappiamo si sta svolgendo in maniera frenetica alla Farnesina che già in altre circostanze ha saputo trattare vicende analoghe in modo opportuno ed efficace»

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X