Venerdì, 27 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Scuola e coronavirus, Bassetti: no alla mascherina in classe, un paradosso discuterlo ora
L'INFETTIVOLOGO

Scuola e coronavirus, Bassetti: no alla mascherina in classe, un paradosso discuterlo ora

scuola, Matteo Bassetti, Sicilia, Cronaca
L'infettivologo Matteo Bassetti

Sì al distanziamento di un metro e alla mascherina sul bus per andare a scuola ma no alla mascherina durante tutto il tempo trascorso in classe. Così, durante la trasmissione L'aria che tira, Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova, in merito al nodo del trasporto degli alunni per la riaperture delle scuole, su cui si cerca un accordo tra Governo e Regioni.

"Per gli studenti deve valere lo stesso metro di distanza che vale per gli altri trasporti. In genere un tragitto in bus non è mai una cosa eccessivamente lunga, quindi va messa anche la mascherina. D'altronde su aerei, treni e autobus si viaggia con la mascherina, e credo lo si debba fare, a prescindere dal distanziamento, anche per andare a scuola". Se, secondo l'infettivologo, è "imprescindibile la mascherina su trasporti, prima di entrare in classe, durante la ricreazione o quando si va al bagno" è ipocrita invece pensare di metterla a bambini di 6 o 7 anni per 5-6 ore di scuola. Dobbiamo fare ipotesi perseguibili per tutto l'anno".

Quindi da Bassetti non manca una stoccata: "trovo paradossale discutere a fine agosto tutto questo, visto che siamo stati i primi a chiudere le scuole in Europa e abbiamo avuto 6 mesi per pensare a queste cose". (ANSA).

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X