Mercoledì, 30 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Zanardi trasferito presso il centro di neuro-riabilitazione Villa Beretta, non sono previsti bollettini
SIENA

Zanardi trasferito presso il centro di neuro-riabilitazione Villa Beretta, non sono previsti bollettini

Incidenti, Alex Zanardi, Sicilia, Cronaca
Zanardi

Anche se i medici non si sbilanciano, adesso si respira un cauto ottimismo. Alex Zanardi è stato dimesso e trasferito oggi in un centro specialistico di neuro-riabilitazione. Lo comunica in una nota la direzione sanitaria dell'Azienda ospedaliero-universitaria senese. Dopo la sospensione della sedazione, la normalità dei parametri cardio-respiratori e metabolici, la stabilità delle condizioni cliniche generali e del quadro neurologico hanno consentito il trasferimento del campione.

La direzione sanitaria dell'Azienda ospedaliero-universitaria Senese spiega, in una nota, che in questi giorni si è concluso il programma di sedo-analgesia al quale era sottoposto Zanardi, ricoverato nella Uoc anestesia e rianimazione Dea e dei trapianti dallo scorso 19 giugno. Le condizioni cliniche generali e il quadro neurologico del campione hanno consentito il trasferimento in un centro specialistico di recupero e riabilitazione funzionale.

"L'atleta ha trascorso oltre un mese nel nostro ospedale - afferma il direttore generale dell'Aou Senese Valtere Giovannini -: è stato sottoposto a tre delicati interventi chirurgici e ha mostrato un percorso di stabilità delle sue condizioni cliniche e dei parametri vitali che ha permesso la riduzione e sospensione della sedazione, e la conseguente possibilità di poter essere trasferito in una struttura per la necessaria neuro-riabilitazione. Mando un grande abbraccio alla famiglia di Alex, che ha dimostrato una forza straordinaria: una dote preziosa che dovrà essere compagna di viaggio fondamentale del nuovo percorso che inizia oggi".

Giovannini sottolinea che "i nostri professionisti rimangono a disposizione di questa straordinaria persona e della sua famiglia per le ulteriori fasi di sviluppo clinico, diagnostico e terapeutico, come sempre accade in questi casi. Ringrazio di cuore l'équipe multidisciplinare che ha preso in cura Zanardi mettendo in campo una grande professionalità, riconosciuta a livello nazionale e non solo".

Da oggi Zanardi si trova a Villa Beretta di Costa Masnaga, in provincia di Lecco. La struttura è collegata all’ospedale Valduce ed è specializzata per la medicina riabilitativa, in particolare nella riabilitazione neurologica e respiratoria. Il Centro, inserito all’interno del parco originario della villa, è dotato di 89 posti letto per ricovero ordinario (distribuiti in 41 camere doppie e 7 singole) più 2 posti letto riservati al Day Hospital. Si tratta di una struttura all’avanguardia, in cui nel 2010 è stata creata anche una palestra di robotica.

La struttura, si legge sul sito, «è volta al recupero del miglior livello di funzione possibile delle persone con problematiche derivanti da disabilità determinate da malattie congenite o acquisite». I medici che lavorano alla riabilitazione seguono «una progettualità operativa specifica per ogni individuo», con programmi di diagnosi e cura con il supporto di altre branche mediche specialistiche (neurologia, neurochirurgia, ortopedia, chirurgia plastica, urologia, pneumologia, cardiologia, dietologia), di fisioterapisti, logopedisti, infermieri, assistenti sociali, psicologi, neuropsicologi, tecnici ortopedici, bioingegneri».

A Villa Beretta seguì la sua riabilitazione Manuela Migliaccio, la 29enne paraplegica da quando aveva 4 anni per un incidente d’auto, che nel 2013 riuscì a percorrere un quarto di maratona (11 km) per le vie di Lecco, con l’ausilio di un esoscheletro.

La direzione sanitaria di Villa Beretta a Costa Masnaga ha comunicato che non saranno previsti bollettini medici quotidiani sulle condizioni dell’atleta. La sede per la riabilitazione specialistica dell’Ospedale Valduce di Como ha comunicato il desiderio di «massima riservatezza» da parte della famiglia del campione. Intanto la moglie Daniela ha lasciato la struttura mentre al fianco del campione è rimasto il figlio Niccolò.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X