Martedì, 07 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Da Comiso a Milano in bici per solidarietà, lieto fine per l'avventura di cinque ciclisti
CORONAVIRUS

Da Comiso a Milano in bici per solidarietà, lieto fine per l'avventura di cinque ciclisti

Hanno risalito lo stivale in bici, da Comiso fino a Milano. È l'avventura di cinque ciclisti mossi dall'intenzione di dimostrare solidarietà nei confronti di chi ha sofferto particolarmente durante la pandemia di coronavirus.

"Dove certe polemiche politiche hanno tentato di dividere il Paese, il popolo ha dato ancora una volta il buon esempio, con un’impresa di grande solidarietà e dall’alto valore simbolico. Un viaggio in bicicletta lungo tutto lo Stivale, da Sud a Nord, per unire l’Italia e dimostrare il senso di attaccamento e la gratitudine degli italiani nei confronti di chi ha particolarmente sofferto durante la pandemia". Questo il messaggio accorato che Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda, ha lanciato accogliendo, anche in rappresentanza del presidente Attilio Fontana.

Partiti il 20 giugno, Marco Distefano, Salvo Purromuto, Vincenzo Virduzzo, Nunzio e Vincenzo Schembari sono giunti nel capoluogo, presso gli uffici del Comune di Milano, per consegnare ai rappresentanti istituzionali "Il dono dell’ospitalita”.

All’evento erano presenti, tra gli altri, gli assessori al Turismo del Comune di Milano, Roberta Guaineri, e di Comiso, Dante Di Trapani. Oltre 1.500 chilometri su due ruote per portare - appunto - il dono dell’ospitalità ai medici e agli operatori sanitari che sono stati in prima linea durante l’emergenza Covid-19. Si tratta di voucher omaggio, a disposizione del personale medico e sanitario lombardo, per trascorrere gratuitamente una vacanza a Comiso, a partire dal mese di marzo del 2021.

"Momenti di grande commozione che - ha aggiunto l’assessore Magoni - ci hanno riportato alla mente le sofferenze dei mesi scorsi. Ringrazio dunque i 5 'eroì siciliani per il loro viaggio dalla Sicilia alla Lombardia. Hanno dimostrato di amare l’Italia, la Lombardia e hanno particolarmente apprezzato la lettera di ringraziamento che il presidente Fontana gli ha inviato. Un viaggio che dimostra, ancora una volta, che tutti uniti e facendo squadra, si può vincere qualsiasi battaglia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X