Domenica, 16 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Truffe assicurative a Livorno, indagato anche il cantante Enrico Nigiotti: "Estraneo ai fatti"
L'OPERAZIONE

Truffe assicurative a Livorno, indagato anche il cantante Enrico Nigiotti: "Estraneo ai fatti"

truffe, Enrico Nigiotti, Sicilia, Cronaca
Enrico Nigiotti

L’hanno chiamata operazione «Triade Sicura": il bilancio è di 10 misure cautelari per associazioni per delinquere finalizzata alla corruzione ed al «fraudolento danneggiamento dei beni assicurati e mutilazione fraudolenta della propria persona».

Gli indagati, a vario titolo, sono in tutto 89, e tra loro c'è anche il cantante Enrico Nigiotti. L’operazione è stata condotta dai carabinieri della Compagnia provinciale di Livorno, che questa mattina nel capoluogo labronico e ad Empoli, Pontedera e Viareggio, con l’ausilio dell’Arma territorialmente competente, su ordine della procura di Livorno hanno dato esecuzione a un’ordinanza di applicazione di misure cautelari, emessa dal gip del Tribunale di Livorno, nei confronti di 10 persone cui vengono contestati, insieme ad altri 8 indagati in stato di libertà, i reati di «associazione per delinquere» finalizzata alla «corruzione» e alla «istigazione alla corruzione di pubblici ufficiali» nonchè al «fraudolento danneggiamento dei beni assicurati e mutilazione fraudolenta della propria persona».

A carico di due associati, insieme ad un terzo indagato in stato di libertà, sono stati configurati anche l’"autoriciclaggio» e la «sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte». Il provvedimento è stato emesso a conclusione dell’indagine condotta dal Nucleo operativo radiomobile della Compagnia labronica ed iniziata nel maggio 2019 nei confronti di un medico legale operante a Livorno. Le investigazioni hanno consentito di prospettare la sussistenza di una collaudata rete di 18 professionisti, composta da 7 medici e 3 loro collaboratori, 6 avvocati, un fisioterapista ed un esperto informatico, che si occupava di falsificare la documentazione sanitaria ed informatica relativa a sinistri stradali, allo scopo di ottenere illeciti risarcimenti da parte delle compagnie assicurative.

Il cantante, in una nota, conferma di essere indagato, dichiarandosi però estraneo ad ogni fatto illecito. '"Riguardo l'operazione Triade Sicura - scrive Nigiotti - che oltre me vede indagate altre 71 persone con una serie di sinistri stradali, attualmente non sono a conoscenza degli atti di indagine avendo saputo solo il titolo di reato per il quale si sta procedendo. Io sono rimasto coinvolto un anno fa in un brutto incidente stradale nel quale ho rischiato la vita». «Confido di poter chiarire il prima possibile la mia posizione - prosegue il cantautore- ma, al momento, devo ancora ricostruire i fatti e recuperare i documenti relativi al risarcimento del danno derivante da quel sinistro. Ho piena fiducia nella magistratura e valuterò con il mio avvocato le iniziative da intraprendere a tutela della mia persona». «Al momento - conclude - posso solo dichiarare la mia estraneità a qualsiasi fatto di natura illecita, avendo sempre agito nel pieno rispetto della legge».

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X