Giovedì, 22 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca "Svolgono mansioni superiori", risarciti i primi 5 Cococo in Sicilia
TRIBUNALE

"Svolgono mansioni superiori", risarciti i primi 5 Cococo in Sicilia

PALERMO. Il Tribunale di Termini Imerese ha sancito che i Cococo che da anni vengono impiegati con mansioni superiori di tipo amministrativo hanno diritto a un risarcimento minimo di 8 mensilità.

I Cococo - personale con contratti di collaborazione continuata e continuativa - sono circa 900 in tutta Italia ma più della metà di questi, 490, si trova in Sicilia: 205 a Palermo, 157 a Siracusa e gli altri nel resto dell'isola. Si tratta di personale entrato nel mondo della scuola alla fine degli anni Ottanta come articolisti e poi trasformato negli anni Novanta in Lsu, spiega il Giornale di Sicilia.

Nel 2001 i lavoratori sono passati allo status di Cococo continuando a essere impiegati come amministrativi nelle segreterie scolastiche. Da tempo chiedono la stabilizzazione poichè il loro contratto viene rinnovato ogni tre anni.

Ora la prima sentenza per 5 che hanno dimostrato di aver lavorato ininterrottamente per 16 anni svolgendo mansioni di personale amministrativo (i cosiddetti Ata) senza però ricevere le tutele previste per il lavoro subordinato: riceveranno un risarcimento di circa 8 mila euro ciascuno.

Ma - segnalano i sindacati - altre sentenze stanno arrivando e potrebbero costituire un duro colpo per il ministero dell'Istruzione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X