Martedì, 24 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Delitto Marchese, due ergastoli confermati in appello a Messina
MAFIA

Delitto Marchese, due ergastoli confermati in appello a Messina

MESSINA. La Corte d'assise d'appello di Messina ha confermato due ergastoli per Marcello D'Arrigo, ritenuto il boss di Santa Lucia sopra Contesse, e Rosario Vinci, nell'ambito del processo nato per l'omicidio di Stefano Marchese, 27 anni, avvenuto il 18 febbraio 2005. Entrambi erano accusati di essere i mandanti del delitto.

Marchese fu ucciso con quattro colpi di pistola, al rifornimento Esso dell'Annunziata, dove lavorava nell'ambito della guerra di mafia dei clan messinesi. A chiarire i retroscena dell'efferato omicidio era stato lo stesso esecutore, Gaetano Barbera, divenuto collaboratore di giustizia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X