Lunedì, 09 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
NEL SIRACUSANO

In partenza dal porto di Augusta verso la Bulgaria cinquemila tonnellate di rifiuti "siciliani"

di

AUGUSTA. Partiranno nei prossimi giorni dal porto commerciale di Augusta, nel si ragusano le prime 5 mila tonnellate di rifiuti solidi urbani siciliani destinati ad essere bruciati all' estero. Per questo da lunedì è attraccata alla banchina 3 dello scalo megarese la nave cargo "Blue Star 1", battente bandiera panamense che ieri stata caricando dagli autocompattatori provenienti dalla più grossa discarica dell' isola, tra Lentini e Catania, gestita dalla Sicula trasporti le grosse balle bianche e verdi contenenti i rifiuti urbani compatti che durante questi mesi caldi di vera e propria "emergenza" rifiuti sono stati dirottati dalla Regione.

E depositati nell' impianto di contrada Grotte San Giorgio che in queste settimane si è riempita con al spazzatura di mezza Sicilia. La nave, arrivata nella rada del porto già lo scorso fine settimana, avrà qualche giorno di tempo per caricare tutte le 5 mila tonnellate previste per poi salpare, già forse domani o dopodomani, alla volta di Varna, il porto della Bulgaria dove verranno scaricate tutte le balle di rifiuti.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE CARTACEA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X