Martedì, 27 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Marocchini pregano in aereo e scatta l'allarme bomba
VOLO ANCONA-ROMA

Marocchini pregano in aereo e scatta l'allarme bomba

ANCONA. Allarme bomba, o meglio psicosi attentato, stasera, nell'aeroporto regionale di Ancona-Falconara, al momento dell'imbarco sul volo Ancona-Roma delle 19.15, quando una passeggera si è insospettita per quello che stavano dicendo due marocchini che, in realtà, parlavano dell'attentato a Istanbul.

La donna ha pensato che si riferissero ad un attacco imminente ed è subito scattato l'allarme. I due, peraltro, da tempo residenti in Italia, si erano incontrati casualmente all'aeroporto, e da quello che ha potuto ricostruire la polizia, si scambiavano delle opinioni, normalmente, su quanto accaduto in Turchia, parlando in arabo.

Il pilota dell'aereo, però, ha preferito non sottovalutare la segnalazione della donna, e sono subito scattati i controlli della Polaria, della Digos, degli artificieri e del gruppo cinofili. Della ipotetica bomba neanche l'ombra. Quando un interprete ha chiesto alla passeggera quale parola l'avesse messa in allarme, lei - secondo fonti aeroportuali - avrebbe candidamente ammesso di non conoscere l'arabo.

La signora, comunque, ha deciso di non salire sull'aereo, che è regolarmente ripartito poco dopo le 22. A terra sono rimasti altri tre passeggeri, che ormai avevano perso la coincidenza con il treno e non si sono imbarcati per questo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X