Sabato, 24 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Riscossione Sicilia, la società si spacca: scontro sui premi ai dipendenti
I SOLDI DELLA REGIONE

Riscossione Sicilia, la società si spacca: scontro sui premi ai dipendenti

di
Il presidente Fiumefreddo porta in Cda la proposta ma gli altri 2 consiglieri la contestano: dubbi sui criteri di assegnazione

PALERMO. Antonio Fiumefreddo lancia un’altra sfida, questa volta alla Regione. Il presidente di Riscossione contesta ad assessorati ed enti regionali mancati versamenti fiscali per 98 milioni.

Ma sul fronte interno scatta un braccio di ferro sulla concessione ai 700 dipendenti di premi di rendimento che valgono 7 milioni. La riunione del consiglio di amministrazione della partecipata chiamata a riscuotere le imposte è andata avanti fino a tardissima sera. E non è stata una riunione serena.

Dopo le critiche ai deputati morosi (poi rientrate) e l’annuncio di azioni di pignoramento contro 187 Comuni che devono una sessantina di milioni, ieri Fiumefreddo ha portato in consiglio di amministrazione la proposta di avviare pignoramenti anche contro alcuni assessorati regionali e un lungo elenco di enti collegati.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X