Giovedì, 22 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La pioggia pulisce l'aria: Pm10 sotto i limiti in tutta Italia
INQUINAMENTO

La pioggia pulisce l'aria: Pm10 sotto i limiti in tutta Italia

ROMA. Grazie alle piogge le città tornano a respirare: a Milano, Roma e Napoli il livello di Pm10 è tornato sotto la soglia di guardia. In Lombardia le concentrazioni di polveri sottili calano quasi ovunque: i dati dell'Arpa indicano fra 30 e 38 microgrammi di pm10 al metro cubo (contro il limite di 50) i valori nelle centraline di Milano città.

In provincia di Varese sono stati registrati 36 microgrammi, a Meda (Brianza) il valore si è attestato a quota 41, a Merate (Lecco) 43. L'unico dato (51 microgrammi) che sfora il limite si registra a Como. Neve anche a Mantova e provincia.

Anche a Roma rientra l'allarme smog grazie alla pioggia che sta ripulendo l'aria. Anche nella giornata di ieri i valori delle polveri sottili sono stati nella norma. I dati sulla concentrazione nell'aria delle polveri sottili anche a Napoli sono rientrati nella norma dove il sindaco Luigi De Magistris ieri ha revocato, a partire da oggi, il blocco totale delle auto e ripristinato lo stop, fino a marzo, per i veicoli più inquinanti al di sotto di euro 4. Evocate, con due giorni d'anticipo, le limitazioni al traffico ad Asti, disposte dall'ordinanza del sindaco, Fabrizio Brignolo mentre Legambiente segnala dati di inquinamento atmosferico preoccupanti anche per il sud Sardegna.  Nevica su tutta la Valle d'Aosta dalla notte scorsa, più intensamente sulla dorsale alpina. A  Courmayeur, in paese, caduti già quasi 50 cm di neve, ad Aosta 20. L'intensa nevicata che sta investendo la Valle d'Aosta aumenta il rischio di valanghe.

«Diffidare - si legge nel bollettino dell'ufficio neve e valanghe della Regione -  dei pendii ripidi o molto ripidi sopra i 2.200 m di quota esposti da Nord a Est e anche Ovest, in quanto il distacco provocato è possibile già al passaggio del singolo sciatore».

Nevica anche oggi in Piemonte. A Bardonecchia, nella notte, sono caduti 30 cm. Precipitazioni nevose, non di grande intensità, nel sud del Torinese e nel Cuneese. Spruzzata anche la collina di Torino. La quota neve attuale sul comprensorio sciistico di Bardonecchia è di 35-45 cm. Chiusa per neve la statale 24 «del Monginevro» nel tratto Cesana - Claviere, solo per i veicoli pesanti. La neve ha fatto la sua comparsa durante la notte anche in pianura in Friuli Venezia Giulia, con precipitazioni moderate a Udine, in altre cittadine come Cividale, Gemona e Palmanova e nelle province di Gorizia e Pordenone.

Deboli le precipitazioni nevose in montagna. Dopo il preludio dei giorni scorsi,  con solo deboli fiocchi, oggi la neve ha fatto la sua comparsa anche in pianura nel Veneto, imbiancando città e paesi. Vicenza, Padova, Treviso si sono svegliate imbiancate, mentre a Venezia le precipitazioni si sono limitata ad acqua ghiacciata. Cento mezzi tra spargisale e lame sgombraneve sono in azione su tutta la rete stradale di Veneto Strade. Pioggia e mare molto mosso oggi e domani in Toscana.

Finalmente anche in Sardegna è arrivata la pioggia, non forse nella quantità che in molti speravano, ma comunque in gran parte dell'Isola piove e pioverà anche domani, scongiurando la siccità che durava da due mesi.

E il maltempo minaccia lo spettacolo delle stelle cadenti previsto per stanotte: lo sciame delle 'Quadrantidì ha salutato la Terra all'alba ed è visibile anche oggi, dopo il tramonto, ma nuvole e pioggia potrebbero fare da guastafeste. Le Quadrantidi sono le prime meteore del 2016.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X