Venerdì, 24 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il Papa: il matrimonio per sempre non è utopia adolescenziale ma sogno senza cui saremmo soli
SINODO DELLA FAMIGLIA

Il Papa: il matrimonio per sempre non è utopia adolescenziale ma sogno senza cui saremmo soli

Francesco alla messa di apertura del sinodo sulla famiglia: "L'obiettivo della vita coniugale non è solamente vivere insieme per sempre, ma amarsi per sempre!"

CITTA' DEL VATICANO. "Per Dio il matrimonio non è utopia adolescenziale, ma un sogno senza il quale la sua creatura sarà destinata alla solitudine! Infatti la paura di aderire a questo progetto paralizza il cuore umano". Lo ha detto il Papa nella messa di apertura del sinodo sulla famiglia. "Solo alla luce della follia della gratuità dell'amore pasquale di Gesù - ha aggiunto - apparirà comprensibile la follia della gratuità di un amore coniugale unico e usque ad mortem".

"Paradossalmente anche l'uomo di oggi, che spesso ridicolizza questo disegno, - ha osservato papa Bergoglio - rimane attirato e affascinato da ogni amore autentico, da ogni amore solido, da ogni amore fecondo, da ogni amore fedele e perpetuo. Lo vediamo andare dietro agli amori temporanei ma sogna l'amore autentico; corre dietro ai piaceri carnali ma desidera la donazione totale. Infatti, - ha detto papa Bergoglio citando un testo dell'allora cardinale Ratzinger del 1989,- 'ora che abbiamo pienamente assaporato le promesse della libertà illimitata, cominciamo a capire di nuovo l'espressione 'tristezza di questo mondo'. I piaceri proibiti hanno perso la loro attrattiva appena han cessato di essere proibiti. Anche se vengono spinti all'estremo e vengono rinnovati all'infinito, risultano insipidi perché sono cose finite, e noi, invece, abbiamo sete di infinito'".

"L'obiettivo della vita coniugale non è solamente vivere insieme per sempre, ma amarsi per sempre!". Ha detto ancora il Papa. "È lo stesso disegno - ha spiegato - che Gesù nel Vangelo di oggi riassume con queste parole: 'Dall'inizio della creazione [Dio] li fece maschio e femmina; per questo l'uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due diventeranno una carne sola. Così non sono più due, ma una sola carne'. Gesù, di fronte alla domanda retorica che Gli è stata fatta, probabilmente come un tranello, per farLo diventare all'improvviso antipatico alla folla che lo seguiva e che praticava il divorzio come realtà consolidata e intangibile, ha sottolineato papa Bergoglio - risponde in maniera schietta e inaspettata: riporta tutto all'origine della creazione, per insegnarci che Dio benedice l'amore umano, è Lui che unisce i cuori di un uomo e una donna che si amano e li unisce nell'unità e nell'indissolubilità".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X