Lunedì, 06 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palermo, scoperti per strada wurstel con chiodi per uccidere i cani
IL CASO

Palermo, scoperti per strada wurstel con chiodi per uccidere i cani

A poca distanza, a Villa Sperlinga, altri proprietari hanno segnalto la presenza di polpette avvelenate

PALERMO. Uccidono i cani utilizzando come esche pezzetti di wurstel nei quali vengono infilzati chiodi. L'animale muore muore per emorragia dopo qualche giorno, dopo terribili sofferenze. Accade a Palermo, dove una signora ha raccolto in via Ariosto, e fotografato, alcuni pezzi di wurstel che il proprio cane stava mangiando.

A poca distanza, a Villa Sperlinga, altri proprietari di cani segnalano la presenza di polpette avvelenate.

In Sicilia - secondo gli ultimi dati del rapporto 2014 stilato dalla Lav - l'anno precedente sono stati aperti 599 procedimenti penali per maltrattamento di animali, reato previsto dall'articolo 544 bis del Codice penale e punito con pene da 4 mesi a due anni. Il dato della Lav - che comprende anche i reati venatori - è parziale, perchè si riferisce ai fascicoli di 10 delle 16 procure siciliane (mancano Agrigento, Barcellona Pozzo di Gotto, Marsala, Ragusa e Trapani).

Il numero degli indagati, sempre nel 2013, è di 393. Nel capoluogo siciliano i procedimenti aperti nello stesso anno sono stati 124.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X