Sabato, 20 Luglio 2019
RICONOSCIMENTI

Il Premio Francese ai giornalisti Angeli, Abbate e Sabella

PALERMO. L'inviato de L'Espresso Lirio Abbate e la cronista di Repubblica Federica Angeli sono i vincitori della XVII edizione del Premio giornalistico intitolato a Mario Francese, cronista giudiziario del Giornale di Sicilia, ucciso dalla mafia il 26 gennaio 1979.

Entrambi si sono occupati, sotto profili diversi, dell'inchiesta Mafia Capitale, che ha scoperchiato la pentola delle infiltrazioni mafiose e della corruzione nella pubblica amministrazione di Roma. Il premio dedicato ai giovani giornalisti emergenti, in memoria di Giuseppe Francese, è stato invece assegnato al cronista politico di Livesicilia.it, Accursio Sabella.

Altri riconoscimenti saranno assegnati alle redazioni di Tgs e Telecolor, storiche emittenti televisive alle prese con la crisi economica, e a quelle del settimanale "Centonove", per non avere mai smesso di smascherare il malaffare e la malapolitica, e del giornale online "Tempo Stretto", che ha difeso la libertà di informazione da tentativi di censura di esponenti dell'amministrazione comunale messinese, oltre ad altri giornalisti.

La consegna dei premi si svolgerà nell'aula magna della sede del liceo classico Vittorio Emanuele II, in via del Collegio di Giusino a Palermo, oggi succursale dell'istituto, lunedì prossimo, alle 9. "La libertà comincia dall'ironia" sarà il titolo della manifestazione organizzata dall'Ordine dei Giornalisti di Sicilia, da quest'anno assieme all'associazione Uomini del Colorado, il cui nome è ispirato al celebre saluto di Francese al momento di lasciare la redazione.

All'evento parteciperanno anche Salvo Ficarra e Valentino Picone, artisti impegnati da sempre ad evidenziare, attraverso il sorriso, le ingiustizie e i paradossi della Sicilia e dell'Italia: con la loro ironia, nei giorni successivi all'attacco alla redazione di Charlie Hebdo, faranno riflettere gli studenti sull'importanza della libertà di espressione e di denuncia.

Durante la manifestazione, presentata dai giornalisti Salvo Toscano ed Elvira Terranova, sarà ricordato anche Francesco Foresta, recentemente scomparso, direttore e fondatore del quotidiano online "Livesicilia.it" e dei periodici "I Love Sicilia" e "S", e sostenitore del premio Francese. Nell'ambito della manifestazione si svolgerà anche una rappresentazione teatrale dell'associazione Uomini del Colorado, curata da Silvia Francese, nipote di Mario, e il dibattito dal titolo "L'inchiesta che sbroglia la Matassa". Interverranno i giornalisti Felice Cavallaro e Gaetano Savatteri.

La giuria ha anche assegnato un riconoscimento speciale a Leone Zingales, "infaticabile - questa è la motivazione - nel ricordo di tutte le vittime di mafia e dei giornalisti in particolare. Ha offerto un importante contributo alla crescita della cultura della Memoria come presidente dell'Unione cronisti di Sicilia, in produttiva sintonia con l'Ordine regionale dei giornalisti".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X