Mercoledì, 03 Giugno 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Medici di famiglia verso lo sciopero, stallo su rinnovo contrattuale
SANITA'

Medici di famiglia verso lo sciopero, stallo su rinnovo contrattuale

La Fimmg propone un modello assistenziale fondato sulla rimodulazione del finanziamento orientato

ROMA. Un incontro urgente con i singoli governatori regionali per conoscere quali iniziative intendano prendere per superare lo stallo del rinnovo contrattuale. È quanto richiede la Federazione dei Medici di Famiglia (Fimmg), annunciando la convocazione del Consiglio Nazionale del Sindacato per il 28 marzo e dello sciopero nei giorni seguenti.  «Il contratto - sottolinea il segretario generale nazionale Fimmg Giacomno Milillo - è fermo dall'aprile scorso e doveva risolvere tutta una serie di problematiche tra cui la gestione dei pronto soccorso». E aggiunge: «Dopo 3 anni di fermo del Patto della Salute ora le Regioni rinunciano ai 2 miliardi di aumento del Fondo sanitario nazionale che potrebbero tradursi in ulteriori nuovi tagli di servizi al cittadino».

Oltre a denunciare il fallimento dei modelli gestionali e l'organizzazione della assistenza ospedaliera la Fimmg propone un modello assistenziale fondato sulla rimodulazione del finanziamento orientato a dare risposte immediate ai bisogni dei cittadini, una prossimità delle cure, la salvaguardia della libertà di scelta e il potenziamento dei supporti organizzativi, diagnostici e terapeutici del territorio. «È indispensabile - continua Milillo - che questi temi vengano immediatamente affrontati su un tavolo che abbia competenza politico-programmatica». Da qui la mobilitazione dei dirigenti del sindacato per il 28 marzo e per la messa in atto delle necessarie azioni di lotta sindacale, compreso lo sciopero.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X