Giovedì, 24 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Verona, si reca a fare rilievi per un incidente e scopre che la vittima è sua figlia
TRAGICA SCOPERTA

Verona, si reca a fare rilievi per un incidente e scopre che la vittima è sua figlia

E' stato proprio il padre, comandante della sezione locale dei carabinieri, a scoprire l’identità della ragazza

VERONA.  Chiamato per effettuare dei rilievi su un gravissimo incidente stradale e scopre che la vittima è la figlia di 26 anni. Una scoperta drammatica quella accaduta a un comandante dei carabinieri di Pastrengo, nel Veronese.

E' stato proprio il padre, come rivela il Corriere del Veneto, comandante della sezione locale dei carabinieri, in servizio la scorsa notte, a scoprire l’identità della vittima di un incidente costato la vita a una ragazza.

Un’auto, guidata da Eleonora Cipriani, di Pescantina, è uscita di strada poco dopo una curva, andando a finire addosso alla parte iniziale del guard-rail. Quest’ultimo ha infranto il parabrezza, conficcandosi esattamente sul lato del conducente. Secondo i carabinieri l’auto viaggiava a velocità non sostenuta, attorno ai 40 chilometri orari.  La ragazza è morta sul colpo, a causa di una grave ferita alla testa.

Con lei, seduta accanto, c’era un’amica, che è rimasta illesa. È stata lei a chiamare soccorso. Il destino ha voluto che fosse proprio il padre, il comandante Nicola Cipriani di Pescantina, quella notte in servizio, a scoprire la tragica morte della figlia.

Dopo l’intervento dei soccorritori, l’incarico è stato trasferito ai carabinieri di Bussolengo.

L’incidente è avvenuto sulla strada che in prossimità dell’Adige, in tratto stretto e tortuoso, dove erano capitati, precedentemente altri incidenti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X