Giovedì, 29 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Autostrade, braccio di ferro sui tagli agli extra

Autostrade, braccio di ferro sui tagli agli extra

Il presidente del Cas: le indennità aggiuntive sono il 30% o il 40% dello stipendio base. I sindacati: il contratto va rispettato
Sicilia, Cronaca

PALERMO. Ci sono casellanti che guadagnano fra i 2.500 e i 2.600 euro netti, un centinaio di precari che pressano per non perdere il rinnovo contrattuale e sindacati e deputati già in campo per sostenere una protesta sfociata in un una serie di scioperi. È scoppiata la guerra al Cas, il Consorzio autostrade siciliane, che sta per tagliare gli stipendi ai propri dipendenti. Ed è uno scontro talmente duro che la commissione Lavoro dell’Ars ha deciso di convocare per domani tutti i contendenti, governo compreso. Il caso è nato quando il presidente del Cas, Rosario Faraci, ha comunicato che intende applicare una legge regionale che impone di non pagare i dipendenti degli enti collegati più di quanto vengono pagati quelli degli assessorati. Forte, Faraci, di una delibera con cui la giunta ha dato indicazioni per applicare il contratto dei regionali mentre al Cas è in vigore quello nazionale del settore Autostrade. ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X