Martedì, 20 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Palermo, dopo 50 anni chiude uno storico negozio di dischi

Palermo, dopo 50 anni chiude uno storico negozio di dischi

Paolo Emilio Taormina da mezzo secolo gestisce una vera e propria bottega della musica, tra le più antiche d'Italia. Una festa per salutare tutti i suoi amici e clienti
Sicilia, Cronaca

PALERMO. C'era una volta il disco in vinile. Quello grande e di colore nero che non si comprava su internet ma si sceglieva in base alla copertina. E che bisognava maneggiare con cura per evitare che si graffiasse. Oggi è difficile trovarlo. Roba da appassionati o collezionisti. Ma c'è qualcuno che ha mantenuto vivo il ricordo in città con la sua bottega di musica, tra le più antiche non solo in Sicilia ma anche in Italia. È Paolo Emilio Taormina. Per gli amici, i clienti e i commercianti vicini di via Terrasanta, semplicemente Paolo. Proprio loro, ieri pomeriggio, hanno organizzato un brindisi per festeggiare i suoi 50 anni di carriera.


E per dare l'addio allo storico punto vendita - aperto nel 1962 quando Taormina era appena ventitreenne - che chiude i battenti. Oggi che di anni ne ha 74, Paolo ha deciso di spostare la sua attività in rete. «Venderò tutti i dischi e i racconti che scrivo per diletto su E Bay - racconta -: oggi purtroppo, tra la crisi economica e la cultura che è cambiata, non è facile mantenere una piccola bottega come la mia. Sono comunque grato ai miei clienti, che mi hanno insegnato tanto in questo mezzo secolo trascorso insieme».


Tanti i condomini del civico 73, proprio sopra al negozio, che hanno partecipato alla piccola festa a sorpresa. «Antiche attività come questa nel cuore della città - dice Fiorella Scaturro, una storica cliente - sono importanti perchè mantengono vivo il tessuto sociale che sta a poco a poco scomparendo». Tutti descrivono Paolo come una persona riservata, una presenza discreta, mai invadente, sempre pronta ad accogliere gli appassionati di musica, dare e ricevere consigli, dotato di un sensibile animo artistico. Non tutti sanno, infatti, che il negoziante scrive poesie e romanzi. E se in Italia è poco conosciuto, in altri Paesi è molto apprezzato, tanto che i suoi testi sono stati tradotti in lingue come l'armeno e l'albanese.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X