Mercoledì, 13 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo

Mazara del Vallo, scout di Padova in un terreno confiscato

MAZARA DEL VALLO. Dieci scout di Padova parteciperanno alla raccolta dell'origano in un terreno confiscato alla mafia e affidato alla fondazione San Vito della Diocesi di Mazara del Vallo. I ragazzi veneti hanno dato il cambio al gruppo parrocchiale di Treviso che nel bene sottratto ai boss ha svolto un campo d'impegno sociale. I dieci ragazzi durante l'anno sono stati protagonisti di un percorso di legalità consistito nello studio del fenomeno mafioso e in un incontro con l'ex pm Gherardo Colombo. "Durante le nostre assemblee regionali in Veneto potevamo scegliere la Sicilia o altre regioni e noi abbiamo scelto questa realtà, anche per la sua posizione di frontiera", spiega uno dei due capo clan, Luisa Betto.               "Piantammo l'origano nel 2005 - spiega don Francesco, a capo della fondazione - dopo che il Comune di Castelvetrano ci affidò il bene. Da pochi anni raccogliamo i frutti della terra come questo origano che profuma di legalità".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X