Giovedì, 04 Giugno 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia, 23 condanne al clan San Lorenzo di Palermo

Mafia, 23 condanne al clan San Lorenzo di Palermo

Tra gli imputati il pentito Manuel Pasta a cui sono stati inflitti 2 anni e 8 mesi di carcere. L'unico assolto è Giovanni Orlando

PALERMO. Un assolto e 23 condannati al processo scaturito dall'operazione antimafia Eos in cui furono arrestati numerosi esponenti dei mandamenti di Resuttana e San Lorenzo. Il gup di Palermo Mario Conte, accogliendo le richieste dei pm Gaetano Paci e Lia Sava, ha inflitto 17 anni a Carmelo Militano, 12 anni e 8 mesi a Vincenzo Troia, Bartolo Genova. Condannato anche Stefano Fidanzati (10 anni e 8 mesi) fratello del boss Gaetano, così come Agostino Pizzuto, il custode di Villa Malfitano dove furono trovate le armi dei clan, e il pentito Manuel Pasta (2 anni e 8 mesi) che ha recentemente deposto al processo. L'unico assolto è Giovanni Orlando. Il gup ha anche disposto risarcimenti da 20 mila euro ciascuno per le associazioni che si erano costituite parte civile e per la Provincia di Palermo. Tra gli imprenditori risarciti ci sono Marcello Giliberti, titolare del circolo 'Telimar', che avrà 50 mila euro, e Antonio e Pietro Parisi, gestori del Privilege a cui andranno 65 mila euro. Altri cinque imputati saranno giudicati con il rito ordinario a partire dal 20 settembre mentre l'eurodeputato Antonello Antinoro, accusato di voto di scambio, seguirà il rito immediato. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X