Martedì, 07 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Centro dati del BdS in Romania, interrogazione del Pdl

Centro dati del BdS in Romania, interrogazione del Pdl

PALERMO. "Nell'attuale crisi occupazionale che determina la fuga dei nostri giovani dalla nostra Terra, è inconcepibile la decisione del Banco di Sicilia  di trasferire il Centro elaborazione dati, attualmente a Palermo, in Romania". Lo affermano i parlamentari regionali del Popolo della Libertà Salvo Pogliese e Vincenzo Vinciullo in un'interrogazione al presidente della Regione e all'assessore all'Economia, chiedendo di "convocare un tavolo tecnico con il Banco di Sicilia-Unicredit".
"Il Banco di Sicilia, la più grande azienda dell'Isola – si legge nell'interrogazione - dovrà operare significativi tagli di personale che, secondo i sindacati, cancellerà circa 600 posti di lavoro. Come conseguenza di questo programma il Centro elaborazione dati di Palermo verrà chiuso e la banca dati confluirà in quello già esistente in Romania.
"Questa infausta decisione - osservano i due parlamentari del Pdl -  non solo determinerà la riduzione del  personale già esistente, ma impedirà nuove assunzioni di giovani siciliani".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X