Domenica, 22 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Milan-Juventus 0-0, tanta noia e poche emozioni
SERIE A

Milan-Juventus 0-0, tanta noia e poche emozioni

E’ tempo di paure e di zero a zero, e a questa regola non è sfuggita neppure questo atteso Milan-Juve. Al di là degli aggettivi roboanti della vigilia e della problematica del terreno di San Siro, nel primo tempo animosità, entrate poco gentili ed errori, sui due fronti. Qualche tentativo del frizzante Leao, ma soprattutto alcuni tentativi di Calabria. Affondi senza conclusioni della Juve e qualche tiraccio di Dybala e Cuadrado. Insomma, una partita di ordinaria mediocrità fra squadre più preoccupate di non scoprirsi che in grado di mostrare le loro qualità. Qualcosa in più, anche per i cambi, ha fatto vedere la Juve. Ripresa più movimentata, senza occasionassime: i gol non si sono visti e la partitissima non ha entusiasmato nessuno. Sono rimasti vani i superlativi assoluti della vigilia. Tutto pro-capolista, insomma.

Il Milan è infatti rimasto a quattro punti dall’Inter, raggiunto dal Napoli, e nel derby, alla ripresa del campionato, potrà tentare il riavvicinamento. Per la Juventus, il quarto posto è un progetto ancora da coltivare. Pioli, sempre in emergenza, aveva recuperato Calabria e Romagnoli in difesa, Tonali a centrocampo e aveva preferito Messias a Saelemaekers sul fianco destro. Allegri aveva schierato dall’inizio De Sciglio, avanzando Cuadrado. In difesa inoltre aveva la coppia centrale Rugani-Chiellini con Alex Sandro sulla sinistra. A centrocampo Locatelli dal primo minuto, davanti Morata. I cambi di Pioli: al 28' pt Giroud per Ibrahimovic; al 16' st Bennacer e Saelemaekers per Diaz e Messias; al 30' Florenzi e Rebic per Calabria e Leao. Le sostituzioni di Allegri: al 20' st Arthur e Bernardeschi per Cuadrado e Locatelli; al 29' st Kean per Morata. Sul duro terreno di San Siro, che verrà rifatto durante la pausa, una partita ruvida. La Juve è partita i avanti, ma un intervento di Alex Sandro su Calabria in area ha indispettito i milanisti. Sul fronte rossonero qualche invenzione di Leao.

Dall’altra parte, un tentativo di Cuadrado fuori. Dopo uno scambio Leao-Messias-Leao, il tiro del portoghese ha costretto Szczesny al primo intervento importante. Ci ha provato anche Dybala: alto. L'acciaccato Ibrahimovic ha lasciato il posto a Giroud. Calabria ha cercato la porta due volte: fuori. Il Milan è stato più attivo in finale di primo tempo senza veri acuti. La Juve è sembrato più vivace nella ripresa e un colpo di testa di Morati è finito fuori. Leao ha tirato centralmente da fuori. Calabria ha regalato una bella palla a Giroud che non ha saputo amministrarla. Hernandez dopo un fugone è andato al tiro (centrale). Qualche spunto di Dybala. Con i cambi, Juve migliorata. Un colpo di testa di Giroud parato. Sealemaekers azione sulla sinistra e tiro deviato. McKennie di testa fuori. Calabria è statol'attaccante più propenso al tiro del Milan, visto che attaccanti nel primo tempo non sono stati molto presenti, salvo Leao a sprazzi. Bentancur molto continuo nel centrocampo. bianconero. In sostanza sono mancati i gol, il che non è poco per una partitissima attesa con ansia frenetica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X