Giovedì, 28 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Italia-Svizzera all'Olimpico il 12 novembre: sarà decisiva, da lunedì biglietti in vendita
QUALIFICAZIONI MONDIALI

Italia-Svizzera all'Olimpico il 12 novembre: sarà decisiva, da lunedì biglietti in vendita

Mondiali 2022, Sicilia, Calcio
Il ct Roberto Mancini

Italia-Svizzera si giocherà il 12 novembre all'Olimpico e sarà una sfida decisiva sulla strada verso il Mondiale dell'anno prossimo. A fugare i dubbi sollevati qualche giorno fa dal ct Roberto Mancini, il sopralluogo effettuato ieri da Sport e Salute, la società che gestisce l'impianto, con i funzionari della Federcalcio. "Italia-Svizzera, gara di qualificazione ai Mondiali del 2022, si giocherà come previsto allo stadio Olimpico di Roma" ha annunciato all'ANSA una fonte di Sport e Salute.

La Figc ha poi informato che lunedì prossimo partirà la vendita dei biglietti per il match del 12 novembre. Il quale ha acquistato ancor più importanza dopo il successo per 4-0 della Svizzera in casa della Lituania (doppietta di Embolo, reti di Steffen e Gavranović) che ha permesso agli elvetici di agganciare gli Azzurri in vetta alla classifica del gruppo C. Intanto, dopo la Germania, anche la Danimarca ha staccato il biglietto per il Qatar infilando, contro l'Austria, l'ottavo successo in altrettante partite del gruppo F: 1-0 con gol di Maehle. La formazione del Ct Hjulmand fino ad ora è andata a segno 27 volte, senza subire reti.

Tornando all'Olimpico, a preoccupare Mancini sono le condizioni del prato, tanto da far pensare a sedi alternative per non penalizzare il gioco degli azzurri in una partita chiave. Il sopralluogo dei funzionari di Sport e Saluti e della Federcalcio ha escluso lo spostamento del match. Della tenuta del campo si erano lamentati anche gli allenatori di Lazio e Roma, Maurizio Sarri e Josè Mourinho. La preoccupazione dello staff azzurro è legata in particolare alla circostanza che l'impianto ospiterà Italia-Nuova Zelanda di rugby, sabato 6 novembre, solo sei giorni prima della partita azzurra. Uno stress test non da poco, che si aggiunge alla Conference League del 4 novembre, con Roma-Bodoe Glimt, ed alla partita di campionato del 7, Lazio-Salernitana.

Nelle altre partite di rilievo delle qualificazioni europee giocate ieri sera, a Wembley l'Inghilterra si fa fermare sull'1-1 dall'Ungheria, ma conserva un margine di 3 punti sulla seconda del gruppo I. Che ora è la Polonia, andata a vincere 1-0 a Tirana contro l'Albania. Partita sospesa per circa 20 minuti a causa del lancio di oggetti in campo. Il Portogallo (gruppo A) ha agevolmente battuto il Lussemburgo: 5-0 con tripletta di Cristiano Ronaldo, i primi due gol dal dischetto. Con 16 punti i lusitani sono secondi, una lunghezza dietro la Serbia che ha superato 3-1 l'Azerbaigian con due reti del viola Vlahović.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X