Domenica, 24 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio L'economista Cottarelli lancia l'azionariato popolare: "Vogliamo rafforzare l'Inter"
SERIE A

L'economista Cottarelli lancia l'azionariato popolare: "Vogliamo rafforzare l'Inter"

L'obiettivo è rafforzare il club con il supporto dei tifosi interisti, chiamati a partecipare al capitale della società attraverso Interspac. La proposta sarà pronta entro due mesi
inter, Carlo Cottarelli, Sicilia, Calcio
Carlo Cottarelli

Carlo Cottarelli fa sul serio. Il suo progetto di azionariato popolare a sostegno dell'Inter è sempre più concreto. "È un modello che può funzionare per l’intero calcio italiano", ha detto l'economista e presidente di Interspac, società che porta avanti con convinzione l’idea di vedere i tifosi dentro il club.
"Ringrazio la società perchè ci ha riportato a vincere lo scudetto e penso che ce la giocheremo anche quest’anno - ha dichiarato Cottarelli durante l’evento "Se non ora quando?" che si è svolto questa mattina a Milano -. Come Interspac l'obiettivo è rafforzare il club con il supporto dei tifosi interisti. Abbiamo scelto già un advisor che ci aiuterà a stilare un piano di governance dettagliato. Contiamo di presentarla nel giro di due mesi, entro la fine di novembre".
L'azionariato popolare è la partecipazione di un numero elevato di tifosi nel capitale della squadra che amano. "Seguiamo il modello del Real Madrid, del Barcellona e della maggior parte delle squadre tedesche - ha aggiunto l’economista - ma in questo caso si tratterebbe di un caso unico: i tifosi comprerebbero una società da un investitore estero. Ovviamente ci sono grosse difficoltà da superare, come il dover coordinare un numero potenzialmente enorme di persone, ma tutto nasce dalla passione e dalla voglia di smentire il luogo comune che noi italiani siamo troppo individualisti per fare qualcosa insieme".
Nel corso del convegno Cottarelli ha aggiunto: "Ci sono difficoltà, non posso nasconderlo, dal coordinare un numero grande di persone nella gestione del club alla creazione di un modello finanziariamente sostenibile. Se ci fosse interesse da parte della proprietà dell’Inter sulla nostra proposta, passeremmo alla fase della raccolta da parte di tifosi e altre parti interessate. Non è questo il momento di mettere i soldi, ora bisogna sedersi e preparare una proposta concreta e dettagliata".

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X