Sabato, 06 Marzo 2021
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Atalanta stellare batte Milan, pari Inter a Udine: rossoneri campioni d'inverno, Conte a -2
SERIE A

Atalanta stellare batte Milan, pari Inter a Udine: rossoneri campioni d'inverno, Conte a -2

inter, Milan, SERIE A, Sicilia, Calcio
Ilicic segna il 2-0 su rigore contro il Milan

L'Atalanta batte il Milan per 3-0, l'Udinese ferma sullo 0-0 l'Inter. I rossoneri si confermano primi e campioni d'inverno mentre i nerazzurri si portano a -2 dalla vetta della classifica. Importante passo avanti della squadra di Gasperini che tiene il passo della Roma che oggi ha vinto per 4-3 contro lo Spezia.

L’Atalanta espugna San Siro vincendo contro il Milan per 3-0 nel big match della diciannovesima giornata di Serie A. Decisive le reti di Romero, Ilicic su rigore e Zapata. I rossoneri, nonostante la sconfitta, riescono a laurearsi campioni di inverno, ma restano a quota 43 punti. L’Atalanta, invece, dopo il passo falso contro il Genoa, aggancia la zona Champions al quarto posto portandosi a una sola lunghezza dalla Roma. Avvio sprint dei rossoneri che dopo appena un minuto si rendono pericolosi con Ibrahimovic che si divora un gol fatto, anche se in fuorigioco. La risposta dell’Atalanta arriva con il passare dei minuti: al 18' ci prova Ilicic con il mancino, ma la sfera esce. Match molto fisico che si sblocca al minuto 26 con la rete di Romero: cross di Gosens, dopo lo scambio corto con Ilicic, il numero 17 nerazzurro da dentro l’area piccola non sbaglia e supera Donnarumma in torsione. Gara di personalità dell’Atalanta che mette paura alla formazione di Pioli con la punizione di un ispiratissimo Ilicic, ma questa volta l’estremo difensore del Milan si fa trovare pronto. Allo scadere del primo tempo Ibrahimovic va ad un passo dal pareggio in seguito all’indecisione di Toloi, lo svedese prova la deviazione di ginocchio ma il pallone termina fuori.

Nella ripresa l’Atalanta riparte subito in attacco e raddoppia al minuto 53 con il rigore trasformato da Ilicic dopo la gomitata di Kessiè ai danni dello sloveno. Il Milan prova a reagire ma con scarsi risultati e i nerazzurri vanno vicini al gol con il colpo di testa di Zapata che, però, si stampa sul palo. Il colombiano si rifà al 77' quando cala il tris e mette la parola fine al match.

L’Inter non sfrutta il ko del Milan contro l'Atalanta e strappa uno scialbo 0-0 contro l’Udinese. La squadra di Conte spreca ed è imprecisa, a differenza di quanto visto con la Juventus: una vittoria avrebbe regalato agli ospiti il titolo di campione d’inverno che di fatto finisce nelle mani dei cugini rossoneri. Si tratta di un punto d’oro invece per i friulani alla Dacia Arena. I nerazzurri lasciano spazio di manovra all’Udinese soprattutto nel primo tempo, aspettando gli avversari nella propria metà campo in fase di non possesso. La rete dei padroni di casa si gonfia dopo appena 8 minuti, ma il gol di Lautaro Martinez viene prontamente annullato per fuorigioco. Qualche piccolo acuto dei bianconeri arriva dai piedi di Lasagna, tra i possibili partenti, e Deulofeu. L’unica chance degna di nota dei primi 45' degli uomini di Gotti risulta però al 22' con il colpo di testa fuori misura di Stryger Larsen. Appena 60 secondi dopo Becao compie un errore madornale: Lautaro si trova a tu per tu con Musso il quale si supera miracolosamente sul tiro del connazionale. Al 28' è Barella a sfiorare il vantaggio con un prodigioso destro al volo: la traiettoria si spegne di un soffio a lato.

Nel finale di frazione l’Inter ci riprova senza sufficiente precisione, in particolare con due tiri di Vidal, il primo smorzato e il secondo alle stelle. Nella ripresa alza i giri del motore la 'Beneamatà, spesso mancando nell’ultimo passaggio come accade al 63', quando Hakimi fallisce un facile tocco per l'indisturbato Lukaku. Risponde l’Udinese con il suo capitano: De Paul fiora il palo con un destro da fuori area al 67'. Hakimi a sua volta si mangia lo 0-1 al 75' con un destro diagonale dall’interno dell’area. L’ultimo concitato quarto d’ora non porta effetti nonostante le forze fresche inserite da Conte (espulso nel finale per proteste): l’Inter spreca la ghiotta chance di portarsi al comando con il Milan.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X