Mercoledì, 02 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Ronaldo-show col Cagliari: la Juve rivede la vetta
SERIE A

Ronaldo-show col Cagliari: la Juve rivede la vetta

La Juventus rivede la testa della classifica: il 2-0 contro il Cagliari permette ai bianconeri di portarsi a un punto dal Milan, impegnato oggi a Napoli nel posticipo. Con una doppietta in quattro minuti a fine primo tempo, il protagonista allo Stadium è Cristiano Ronaldo, che con le due reti contro i sardi aggancia Ibrahimovic al primo posto tra i cannonieri della serie A.

L’altra buona notizia è rappresentata dagli 0 gol subiti, non accadeva dalla prima giornata. Pirlo ritrova De Ligt, al ritorno dopo l’ultima apparizione datata 8 agosto, e lancia Arthur e Bernardeschi, tornati dopo buone prove con le rispettive selezioni: «In tanti hanno ritrovato fiducia con le Nazionali» diceva il tecnico alla vigilia.

Panchina per Dybala, con Ronaldo (vice-capitano, la fascia va a Cuadrado) e Morata c'è Kulusevski. Sorprende, invece, Di Francesco: niente 4-2-3-1 ma 3-4-2-1 con la difesa formata da Pisacane, Klavan e Walukiewicz, mentre Ounas e Joao Pedro sono a supporto di Simeone. L’obiettivo dei sardi sarebbe quello di recuperare palla e partire in contropiede, eppure la Juve gioca esattamente come chiedeva l’allenatore: aggressività, baricentro alto e, soprattutto, via quella presunzione di accontentarsi di un solo gol, ecco la squadra che voleva vedere Pirlo. E così, dopo la rete di Bernardeschi annullata per fuorigioco del 'solito' Morata (11'), comincia il Ronaldo show. Una doppietta in quattro minuti, la pratica Cagliari è virtualmente archiviata già nel primo tempo: al 38' punta Zappa e Pisacane e, nel momento in cui sta per chiuderlo Rog, fa esplodere un destro sul palo lontano imprendibile per Cragno; al 42', invece, il portoghese è nel posto giusto al momento giusto, proprio là dove arriva la spizzata di Demiral su angolo di Cuadrado.

Di Francesco lascia negli spogliatoi Tripaldelli, ammonito e in costante difficoltà con il colombiano, e inserisce Sottil, tornando così al suo modulo preferito. Nella sostanza, però, la partita cambia poco, con i bianconeri che vanno vicini al terzo gol ma la traversa salva Cragno sul colpo di testa di Demiral e Bernardeschi non angola abbastanza la sua conclusione da dentro l’area di rigore. Nel finale, Pirlo butta nella mischia anche Dybala e Alex Sandro, all’esordio stagionale, ma ormai la vittoria è in tasca: finisce 2-0, i bianconeri mettono nel mirino la vetta della classifica, distante una lunghezza aspettando Napoli-Milan. E martedì, con il Ferencvaros sempre all’Allianz Stadium, può arrivare il pass per gli ottavi di finale di Champions League.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X