Martedì, 29 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Il Napoli batte 2-0 il Sassuolo, la squadra di De Zerbi fermata dai fuorigioco
SERIE A

Il Napoli batte 2-0 il Sassuolo, la squadra di De Zerbi fermata dai fuorigioco

Gli azzurri tengono saldamente in mano il pallino del gioco, creando in più di una circostanza i presupposti per il raddoppio. La chance più clamorosa al 20' con Insigne, che scappa alla difesa presentandosi davanti al portiere, ma il suo tocco sotto è mal indirizzato. Gli emiliani sembrano non riuscire a rispondere, eppure al 32' e al 36' troverebbero due fiammate per pareggiare i conti, ma in entrambi i casi sono due fuorigioco a rendere vane le reti di Djuricic.

L’incredibile sfortuna del Sassuolo continuerà anche ad inizio ripresa: al 50' e al 60' infatti alla squadra di De Zerbi ne vengono annullati altri due di gol, sempre per offside, stavolta segnati inutilmente da Caputo e Berardi. Una situazione paradossale che però non scalfisce il morale degli emiliani, che con tanto orgoglio le provano veramente tutte per pareggiare i conti, ma neanche quello basta.

Nel finale invece è il Napoli ad andare ad un passo dal raddoppio con Politano, che colpisce un palo a Consigli spiazzato. In pieno recupero il 2-0 definitivo arriva con Allan, bravissimo a piazzare un gran destro dal limite dove il portiere non può arrivare.

"Abbiamo creato nove palle gol e nel primo tempo doveva finire con più di un gol di scarto. Prendiamo troppi gol e ne segniamo pochi per quello che creiamo. Il fuorigioco fa parte del gioco, non si possono mettere a confronto le cose che ha creato il Sassuolo e quelle che abbiamo creato noi: oggi ho rivisto il veleno". Lo ha dichiarato l’allenatore Gennaro Gattuso, nel dopo gara. "A livello qualitativo creiamo tanto, ci sta che le partite possano cambiare da un momento all’altro. Dobbiamo giocare per novantacinque minuti questo tipo di calcio - aggiunge il tecnico dei partenopei ai microfoni di Dazn - non è facile palleggiare anche se può sembrare diversamente. Dobbiamo diventare una squadra pensante, bisogna migliorare in questo aspetto". E sull'imminente partita contro il Barcellona in Champions: "Fra due settimane ci giochiamo qualcosa di importante, vogliamo entrare nella storia. La città non ti aiuta perchè offre distrazioni, particolarmente in estate", conclude Gattuso.

"Non ho tanto da rimproverare, abbiamo giocato bene in entrambi i tempi. Chiedo un pò più di convinzione, abbiamo fatto bene tutto il resto. Per vederci uscire coi tre punti possiamo fare qualcosa in più: è vero che siamo una squadra giovane e che ci sono tanti infortunati, ma oggi chi era in campo poteva mettere più convinzione". Lo ha affermato l'allenatore del Sassuolo Roberto De Zerbi al termine della sfida persa. "Parlo di convinzione non in base al risultato, ma perchè il problema è che sono troppo innamorato dei miei giocatori e li reputo più bravi rispetto all’opinione pubblica - commenta il tecnico dei neroverdi ai microfoni di Dazn - Non penso di sbagliarmi però, mi reputo obiettivo: se chiedo qualcosa in più è perchè credo che possono darlo, a volte abbiamo troppo il freno a mano tirato".

E sul suo futuro: "Dobbiamo finire bene il campionato intanto, poi ho firmato il rinnovo e se non ci saranno grandi capovolgimenti sarà un piacere rimanere con questa squadra. Cerchiamo di mantenere i big migliorando qualche cosa, l’obiettivo è iniziare la prossima stagione come stiamo finendo questa".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X