Giovedì, 02 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Benfica, assalto al pullman della squadra: due giocatori feriti
DOPO IL PAREGGIO

Benfica, assalto al pullman della squadra: due giocatori feriti

benfica, portogallo, Sicilia, Calcio
Benfica - Tondela

Peggiore ripartenza per il Benfica non poteva esserci. Non per il pareggio casalingo e senza reti con il Tondela, squadra che naviga nei bassifondi della classifica, ma per quanto accaduto dopo, con il pullman della squadra preso d’assalto da teppisti che hanno lanciato sul bus pietre e oggetti vari, rompendo le vetrate del mezzo e ferendo due calciatori, Julian Weigl e Zivkovic. La squadra aveva appena lasciato lo stadio Da Luz ed era scortata dagli agenti delle forze dell’ordine.

"Il Benfica ripudia e si rammarica per l’assalto criminale subìto dal pullman dei giocatori che, dopo la partita con il Tondela, stava raggiungendo il Centro de Pasantias Seixal". Il club fa sapere che a farne le spese sono stati i calciatori Weigl e Zivkovic "trasferiti e rimasti in osservazione in ospedale dopo le ferite riportate". Una misura precauzionale, ma che, così come le foto del mezzo pubblicate dalla stampa portoghese, confermano la gravità dell’attacco subito.

"Il Benfica garantirà piena collaborazione alle autorità e chiede il massimo sforzo per l'identificazione dei delinquenti responsabili di questi atti criminali", conclude la nota del club di Lisbona.

Nella notte anche un comunicato della Lega portoghese che condanna quanto accaduto. "Condanniamo con forza il codardo attacco che il Benfica ha subìto questa notte, un fatto estremamente disdicevole e ripugnante, ancor di più in un momento in cui il calcio portoghese si è unito per riprendere un’attività che dà emozioni a milioni di appassionati. E’ assolutamente inaccettabile che fatti del genere continuino ad avvenire. E’ chiaro che i responsabili non sono tifosi, ma criminali che verranno sicuramente identificati dalle forze dell’ordine".

Secondo "A Bola" Weigl e Zivkovic hanno riportato ferite al viso, sono stati curati prima al centro sportivo del club e poi portati per sicurezza in ospedale. Il calcio portoghese, dopo tre mesi di stop forzato, è ripartito mercoledì con le gare della 25esima giornata che hanno visto la capolista Porto perdere in casa del Famalicao, mentre ieri il Benfica, che inseguiva a un punto i Dragoes e che quindi ha fallito il sorpasso ma agganciato comunque i rivali in vetta, ha pareggiato 0-0 con il Tondela in uno stadio Da Luz chiuso al pubblico come tutti gli altri impianti. ITALPRESS

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X