Venerdì, 24 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio La Roma ferma l'Inter, Conte: "Serviva più cattiveria sotto rete"
SERIE A

La Roma ferma l'Inter, Conte: "Serviva più cattiveria sotto rete"

''Quando parlate di possesso palla della Roma, poi vai a vedere la partita e Mirante è il migliore in campo. I ragazzi hanno dato veramente tutto. In queste partite devi fare gol, ci sono state occasioni chiare, i loro errori sono derivati dalla nostra pressione. Dovevamo essere più cattivi sotto rete e avremmo portato a casa i tre punti'': Antonio Conte non crede che la sua Inter abbia subito il gioco della Roma, anzi. Secondo il tecnico, nel pari di San Siro hanno pesato le parate del portiere giallorosso e gli errori degli attaccanti nerazzurri.

Questa volta a tradire l'Inter, nel pari contro la Roma a San Siro, sono stati proprio gli attaccanti ma Antonio Conte non punta il dito, fa i complimenti alla squadra e con due punti di vantaggio sulla Juventus, si concentra già sulla sfida contro il Barcellona di martedì: ''In bocca al lupo? Eh, ci vuole un grosso in bocca al lupo. Dobbiamo prendere un grosso bastone per ammazzarlo questo lupo - dice con un sorriso - sto scherzando, sto parlando di un bastone di plastica''.

L'Inter frena contro la Roma, offre il fianco alla Juventus, impegnata contro la Lazio all'Olimpico, ma secondo Conte lo 0-0 è merito soprattutto di Mirante. Conte non vuole parlare dell'infortunio di Candreva, uscito a fine primo tempo, ma la rosa corta resta il problema più grosso per il tecnico nerazzurro.

''Dobbiamo cercare di arrivare alla sosta di Natale - ripete come un mantra - nel miglior modo possibile. Sono contento orgoglioso perché questi ragazzi stanno rispondendo in maniera importante''. Poi un messaggio ai tifosi: ''Mi è dispiaciuto vedere che su qualche stop sbagliato ci sono stati dei fischi. Questo non va bene. Abbiamo bisogno di tutti, io ho bisogno di tutti. Lo stadio deve capire che ci deve supportare. Non è facile giocare a San Siro ci vuole personalità. Tanti ragazzi sono giovani, alla loro prima volta. Non bisogna diventare presuntuosi e vale per tutti.
I giocatori vanno aiutati''.

Soddisfatto anche Paulo Fonseca: la sua Roma è riuscita ad uscire da San Siro con un punto prezioso ed un'ottima prestazione: ''La nostra intenzione era giocare e abbiamo avuto il totale controllo della gara. E' importante tenere la palla contro questo tipo di squadra e abbiamo avuto sempre molto coraggio, siamo mancati solo in fase conclusiva''. Ottimo palleggio, passaggi veloci e pressing ma anche alcuni errori in impostazione non sfruttati dai nerazzurri: ''Le principali occasioni dell'Inter sono arrivati da nostri errori in fase di costruzione, ma abbiamo sempre giocato la palla con coraggio ed è quello che io voglio per la squadra. Poi la costruzione può essere più efficace''.

Il grande merito della Roma è quello di aver fermato la coppia Lautaro-Lukaku: ''Difensivamente abbiamo fatto bene. Smalling e Mancini hanno fatto una bella partita ma come tutta la squadra. Noi non volevamo chiuderci, certo non è facile contro l'Inter. Mirante? Molto bene, ha fatto un'ottima partita''.

Solo una manciata di minuti, invece, per Florenzi. ''Lavora sempre molto bene - spiega Fonseca - quando si è infortunato Santon ho pensato che Spinazzola fosse la sostituzione giusta, è più veloce e serviva quello''.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X