Martedì, 18 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio L'Atalanta crea e spreca, la Juve non perdona e vince 3-1
SERIE A

L'Atalanta crea e spreca, la Juve non perdona e vince 3-1

Ennesima vittoria di carattere da parte della Juventus, che supera a Bergamo un’ottima Atalanta per 3-1. Non è bastato ai nerazzurri il gol di Gosens, ribaltato dalla doppietta di Higuain e il sigillo di Dybala nel finale di match. Solita gara di personalità e qualità della squadra di Gasperini, che nel primo tempo ha anche sbagliato un rigore con Barrow.

Dall’altra parte, invece, dopo una partita quasi anonima, alla squadra di Sarri è bastato il quarto d’ora finale per mettersi in tasca altri 3 punti. La partenza dei bianconeri è buona, fatta di aggressività, pressing alto e grande determinazione, ma i bergamaschi non vengono mai realmente impensieriti dagli uomini di Sarri. Dopo un quarto d’ora a buoni ritmi ma senza troppe emozioni, l’occasione per sbloccare il match capita all’Atalanta, che si vede assegnare un penalty per fallo di mano di Khedira. Dal dischetto va Barrow, che però centra clamorosamente la traversa graziando la Juve.

Il vantaggio fallito non abbatte la Dea, anzi le dà ancora più coraggio per andare alla ricerca dell’1-0, che solo uno straordinario Szczesny evita sul colpo di testa di Pasalic al 23', respinto provvidenzialmente anche da de Ligt solo un giro di lancette più tardi. La Juve non dà molti segni di reazione, così nella ripresa la squadra di Gasperini continua a creare occasioni, passando meritatamente in vantaggio al 56' con il colpo di testa di Gosens, bravissimo a schiacciare in rete sul cross perfetto di Barrow, che riscatta così il rigore fallito.

I nerazzurri continuano a premere sull'acceleratore non dando possibilità agli avversari di venire fuori, quasi storditi dall’1-0 bergamasco. Al 66' ci prova Dybala a scuotere i suoi con una giocata da urlo, forse viziata da un tocco di troppo che non gli ha permesso la conclusione dopo una serpentina da applausi, partita quasi da metà campo. La Juve riprende coraggio e al 74' la pareggia con un pizzico di fortuna: una carambola favorisce la conclusione di Higuain, che dopo una deviazione decisiva di Toloi termina in rete per l’1-1.

Passano 8 minuti e la squadra di Sarri ribalta incredibilmente il match ancora con la rete di Higuain, che realizza la sua doppietta personale sfruttando l’assist di Cuadrado. Poco prima un episodio da Var (tocco di braccio in area bianconera di Can), controllato da Rocchi allo schermo ma non sanzionato sul campo. Nel finale ci pensa Dybala a sigillare il successo bianconero firmando la rete del 3-1 in pieno recupero.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X