Venerdì, 06 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
I RISULTATI

Serie A, il Napoli torna alla vittoria con il Brescia: bene anche Roma e Lazio

Un gol di Balotelli in serie A dopo quattro anni mette un po' in sofferenza il Napoli che conquista tre punti importanti, con la difesa in emergenza, e si porta al quarto posto di un campionato già delineato dalla fuga a punteggio pieno dell'Inter, che domenica prossima regolerà i conti con l'inseguitore Juve. Cercherà di approfittarne l'arrembante Atalanta che ha ripreso i ritmi forsennati dell'anno scorso. Nelle gare pomeridiane si portano sotto le due romane: la Roma fa bottino pieno a Lecce con Dzeko dopo un primo tempo svogliato, la Lazio torna al successo largo col Genoa dopo il ko con l'Inter con un primo tempo convincente e un Milinkovic Savic sontuoso.

Passo in avanti nelle retrovie dell'Udinese che supera con merito un Bologna poco pratico dopo un inizio promettente. Mertens si porta a un gol dal mito Maradona e trascina il Napoli ad un successo sofferto sul Brescia, che fa dimenticare il ko col Cagliari e prepara l'appuntamento Champions. Ancelotti fa turnover ma è in emergenza difesa senza Koulibaly. La gara sembra in archivio dopo l'1-2 Mertens-Manolas. Un gol annullato dal Var a Tonali è il campanello d'allarme. I partenopei calano, Balotelli segna il gol della speranza, poi è gara di sofferenza con la coppia improvvisata in difesa Di Lorenzo-Luperto. Per Ancelotti tre punti basilari per lavorare con calma.

Dopo il ko con l'Atalanta la Roma è troppo guardinga nel primo tempo di Lecce, giocato a 30 gradi. Statica e poco propositiva, la formazione di Fonseca si sveglia nella ripresa con incursioni ficcanti, con buone proiezioni di Kluivert e Mkhitaryan. Fioccano le occasioni, ma il gol lo segna Dzeko di testa con la collaborazione di Kluivert e Mkhitaryan. Il Lecce è groggy e Kolarov ha l'occasione di chiudere i conti su rigore, per mani di Lucioni, ma il serbo si fa respingere il rasoterra dall'ottimo Gabriel. I pugliesi provano a rimettersi in corsa, entra Zaniolo e contribuisce a una vittoria importante per tornare in zona Champions.

Tre sconfitte nelle ultime quattro gare alimentano la voglia di riscatto della Lazio che non trova una grande resistenza nel Genova che cede di schianto all'Olimpico. A fare la differenza è Milinkovic Savic che conquista palla, detta il triangolo e porta in vantaggio i suoi all'inizio. Poi due occasioni rossoblù vanificate da Strakosha e la Lazio segna un gol irregolare con Luis Alberto e uno valido con Radu. Nella ripresa sempre Milinkovic regala un assist per Caceido, poi Immobile cala il poker e la Lazio può concentrarsi sull'Europa League.

Tre punti pesanti per l'Udinese che regola il Bologna con un gol di Okaka di testa che spacca la partita. Gara molto equilibrata, con occasioni non sfruttate da Orsolini e Olsen, ma l'Udinese merita il successo per una maggiore determinazione e ora si porta in una zona di relativa sicurezza. (ANSA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X