Giovedì, 19 Settembre 2019
SERIE A

La Juventus in scena a Firenze, Inter e Torino sognano il sorpasso

Calcio, Sicilia, Calcio
Cristiano Ronaldo

Riprende il campionato ed è in arrivo la Champions. Vedremo se il tanto strombazzato calcio d’attacco (65 gol in due giornate, nessuna difesa imbattuta) continuerà a imperversare, grazie a difese scadenti. O se, dopo un inizio sfolgorante, molti allenatori (specie quelli che hanno cominciato male) torneranno a più miti consigli, tirando fuori le coperte di lana per non prendere altro freddo. Leggi retroguardie chiuse. Anche perchè ci sono molti tecnici in attesa di essere chiamati. Facciamo un pò di nomi: il numero uno è Allegri, che ha lo stipendio garantito e si è preso un anno sabbatico, ma freme; ci sono anche Spalletti, Gattuso, Prandelli. A proposito di allenatori: avete visto Mancini ? Ci sta abituando troppo bene, a suon di vittorie con la Nazionale. La Juve, dopo la avventurosa e fortunosa vittoria sul Napoli, andrà a Firenze, dove l’aspetta una squadra partita con molte speranze e rimasta senza punti dopo due giornate. Montella ha invitato i suoi a tirar fuori le unghie. La Juve condivide il primo posto con Inter e Torino, rivali dei bianconeri per ataviche antipatie alimentate da scudetti vinti e persi a tavolino e per antagonismi cittadini.

La squadra di Ancelotti (con Llorente, oltre Lozano) lascerà i poveri blucerchiati (Vieira squalificato, forse Thorsby e Rigoni in campo) sul fondo della classifica? Polemica spogliatoi chiusa. Arbitrerà La Penna. Il Sassuolo, col suo cannoniere Berardi pronto a cannoneggiare una difesa non propriamente insuperabile, sarà sul campo di una Roma che finora ha giocato sempre all’Olimpico. Gli esordi dell’armeno Mkhitaryan, di Smalling (in dubbio) e Veretout manderanno in brodo di giuggiole la Capitale (sponda giallorossa), ma i romanisti, scontenti delle strade che portano a Trigoria, avrebbero preferito selciatori. Attenzione agli emiliani. Fischierà Chiffi. Il Milan, con la sua forte difesa sarà nella "fatal Verona": giocherà contro un avversario che finora ha fatto meglio e tirerà fuori Stepinski. Le speranze di trovare gol (Piatek) e un gioco brillante con Rebic, hanno dato fiducia all’ambiente rossonero. Dirigerà Manganiello. Il Parma è partito bene, rendendo difficile la vita alla Juve e vincendo a Udine. Farà debuttare Darmian. Ma il Cagliari è ferito dagli infortuni e dalla falsa partenza: anche Nainggolan fuori. Arbitraggio di Pasqua. I direttori di gara hanno incontrato qualche difficoltà con le nuove regole e con l’uso della Var. Anche in campo internazionale abbiamo visto qualche pasticcio. Era meglio quando i direttori di gara sbagliavano da soli?

Ma anche la Fiorentina è una rivale acerrima. Il calendario offre all’Inter e al Torino, che giocano in casa contro Udinese e Lecce, di tener botta ai campioni o addirittura di staccarli. La squadra campione dovrà affrontare qualche problema di infermeria (Chiellini e De Sciglio ko: Rabiot subito in campo?) e da difficoltà di riprendere dopo la sosta per le Nazionali che qualche strascico lo provoca sempre. E’ vero che ci sarà Sarri, un fiorentino, e che Ronaldo ne ha fatti quattro con la Nazionale portoghese, ma alla Lituania, e la Fiorentina dovrebbe essere più forte dei baltici. I viola sperano di fare un salto in avanti con Ribery. Montella, che sa bene di aver molti squali attorno, cercherà di offrire la testa di una vittima illustre al popolo fiorentino che sogna i vecchi splendori. Arbitrerà Irrati: brutta rogna per uno nato a Firenze! L’Inter di Conte (11 milioni in saccoccia, più i premi), affronterà un’Udinese che era partita benissimo e poi si è fermata. Esaltato dalle premesse e con la prospettiva di un attacco atomico con la coppia Lukaku-Sanchez (ma il cileno è pronto?), il tecnico farà giocare Godin e De Vrij dall’inizio nel demolendo stadio di San Siro: sarà un altro simbolo del calcio che sparirà. Tudor ha riavuto Okaka, ma Ter Avest è ko. Fischierà Mariani.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X