Lunedì, 18 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
CALCIO

Napoli e Inter avanti in Europa League, Spalletti: "Nessuna allusione a Icardi"

L'Inter vince la quarta partita consecutiva e torna agli ottavi di Europa League dopo tre anni. Un secco 4-0 allo Rapid Vienna.
Spalletti però non vuole associare queste prestazioni di carattere e compattezza all'assenza di Mauro Icardi: ''E' corretto dire che l'Inter sta migliorando, sta facendo meno errori: non è corretto accostarlo e alludere a quello che è successo. Diamo il taglio giusto, la squadra lavora: non si accosti o si alluda a certe situazioni. Parliamo di questi che ci sono, questo giochino di tirare dentro una situazione che non c'è non si fa più: si dà forza a chi pedala e si dice bravi, senza perdere di vista lo scorrimento delle cose''.

E l'applauso Spalletti lo fa soprattutto a Ranocchia: ''E' uno con cui si può scherzare, si può avere confidenza: si era detto, oggi giochi e segni, ma ci si immaginava un gol di testa, non con un tiro al volo''. Sorride Spalletti e non può essere altrimenti perché la squadra sta dando risposte positive: ''Potevamo sottovalutare la partita ma siamo stati bravi. Questo livello lo dobbiamo esibire normalmente. Sembra essere uno sforzo difficile da mantenere: quindi questa è una situazione che dobbiamo mettere a posto il prima possibile''.

Oggi ci saranno i sorteggi ma Spalletti non fa nomi: ''Ce ne sono 4-5 che sono più forti, se sulla carta si incontra una meno forte è meglio, ma di lì bisogna passare''. Poi sulla presenza di Icardi negli spogliatoi questa volta non si sbilancia: ''Non lo so, la squadra ha festeggiato tutta''.

Anche il Napoli accede agli ottavi senza affanni battendo pure nella gara di ritorno lo Zurigo per 2-0. Ancelotti manda in campo diverse riserve ma nonostante ciò il divario tecnico fra le due squadre è sempre notevole e gli azzurri controllano la gara senza affanni. Per i partenopei si tratta quasi di un allenamento.

Spiacevole episodio fuori dallo stadio quando due tifosi islandesi, sostenitori dello Zurigo, sono stati aggrediti da un gruppetto di ultrà napoletani prima della partita. E' intervenuta la polizia, che è riuscita a fermare uno degli assalitori: si tratta di un napoletano di 41 anni con precedenti specifici, già destinatario di un daspo di due anni. Gli islandesi, colpiti con pugni al viso, sono stati medicati dal 118. Uno di loro ha subito anche la rapina dello smartphone.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X