Lunedì, 27 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia è ora di controlli più severi, tamponi a tutti gli abitanti delle isole minori"
L'EPIDEMIA

Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia è ora di controlli più severi, tamponi a tutti gli abitanti delle isole minori"

"Abbiamo preceduto il governo di qualche giorno, adottando una ordinanza che prevede l’uso della mascherina anche nei luoghi aperti. Una misura sofferta, ma necessitata dall’aumento dei contagi in Sicilia. Portare la mascherina e averlo deciso anche a Roma significa avere tutti la consapevolezza che il momento è cambiato ed è importante passare da una fase di tolleranza a una di sanzione. Chiedo ai 9 prefetti della Sicilia di allertare e coinvolgere maggiormente le forze dell’ordine per un controllo più incisivo". Lo ha detto il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, a RaiNews24, in riferimento all’aumento dei casi Covid nell’Isola.

"Non abbiamo avuto un solo contagiato turista in questa seconda fase in Sicilia, mentre l’avevamo avuto nella prima. Siamo in una condizioni non allarmanti rispetto ad altre regioni. E stamane il nostro assessore alla Salute ha concordato con il sistema sanitario di fare i tamponi a tutti gli abitanti delle isole siciliane, circa 30 mila abitanti. Abbiamo acquistato due milioni di tamponi rapidi. Siamo nella consapevolezza di potere gestire questo momento - ha continuato Musumeci -, Il nostro sistema sanitario, al di là dei luoghi comuni diffusi da alcuni giornali del nord, non solo ha retto bene, ma addirittura dagli ospedale del nord diversi malati sono arrivati qui. La sanità è attrezzata anche ora".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X