Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Parigi, lo sgomento di Papa Francesco: "Attacco alla pace, tutto questo non è umano"
IL VATICANO

Parigi, lo sgomento di Papa Francesco: "Attacco alla pace, tutto questo non è umano"

«Dobbiamo essere ben attenti a non farci dominare dalla paura, quello che vogliono i terroristi è seminare il terrore». Così padre Lombardi ha risposto al Tg1 a chi gli ha ricordato che siamo alla vigilia del Giubileo

CITTA' DEL VATICANO. Papa Francesco ha accolto con sgomento le notizie sugli attacchi terroristici a Parigi. Alla emittente della Cei Tv2000 ha detto: "Sono commosso e addolorato. Non capisco ma queste cose sono difficili da capire, fatte da essere umani. Per questo sono commosso, addolorato e prego. Sono tanto vicino al popolo francese tanto amato, sono vicino ai familiari delle vittime e prego per tutti loro". Questo è un pezzo, (della terza guerra mondiale a pezzi, ndr) non ci sono giustificazioni per queste cose". E alla domanda "Non ci può essere una giustificazione religiosa?" risponde: "Religiosa e umana. Questo non è umano. Per questo sono vicino a tutta la Francia e le voglio tanto bene".

A Radio Vaticana ha parlato anche padre Federico Lombardi, spiegando che si sta seguendo con «costernazione queste terribili notizie. Siamo sconvolti da questa nuova manifestazione di folle violenza terroristica. Si tratta di un attacco alla pace di tutta l' umanità».

«Insieme al Papa e a tutte le persone che amano la pace», preghiamo «per le vittime e i feriti e per l'intero popolo francese», ha aggiunto padre Federico Lombardi spiegando che quanto è avvenuto a Parigi richiede una reazione «decisa e solidale da parte di tutti noi per contrastare il dilagare dell'odio omicida in tutte le sue forme».

Il Papa «ancora una volta condanna con forza la violenza, che non può risolvere niente, e chiede a Dio di ispirare pensieri di pace e solidarietà». Lo afferma il Papa nel telegramma all'arcivescovo di Parigi, Ving-Trois. Francesco invoca «Dio Padre di misericordia» per le vittime e per confortarne i parenti.

«Dobbiamo essere ben attenti a non farci dominare dalla paura, quello che vogliono i terroristi è seminare il terrore». Così padre Lombardi ha risposto al Tg1 a chi gli ha ricordato che siamo alla vigilia del Giubileo. Naturalmente - ha aggiunto il portavoce vaticano - sarà necessario «mettere in campo tutte le misure di attenzione. Ma non dobbiamo farci terrorizzare e dobbiamo continuare a vivere con il coraggio della pace».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X