Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Regione, la Manovra salva i precari e 150 milioni per i Comuni
FINANZIARIA

Regione, la Manovra salva i precari
e 150 milioni per i Comuni

di
Passa all’Ars la proroga da 300 milioni per 20 mila lavoratori a tempo determinato. Maxi mutuo finanzierà gli enti locali. Dipendenti in corteo contro i tagli a pensioni e salari: oggi si replica

PALERMO. In un clima da assedio, con i dipendenti regionali e i Pip che protestavano sotto Palazzo dei Normanni, l’Ars ha approvato le prime norme della Finanziaria assicurando ai Comuni 150 milioni frutto di un nuovo mutuo.

Anche se l’articolo principale, fra quelli esaminati ieri, prevede la possibilità di utilizzare una buona fetta dei soldi destinati allo sviluppo per coprire invece i buchi del bilancio: bruciati così 673 milioni.

Alla fine del primo giorno di votazioni passano soprattutto le norme che permettono di dare copertura alla spesa per i ventimila precari degli enti locali: circa 300 milioni. E passa anche un emendamento di Mariella Maggio (Pd) che stanzia 37 milioni per finanziare l’impiego degli Asu, precari che svolgono servizi di pubblica utilità senza un contratto come quello di chi è in servizio nei Comuni.

 

Bocciato invece, per un solo voto, l’articolo proposto da Forza Italia che avrebbe permesso di assumere nelle nuove società che gestiscono i rifiuti, 186 ex dipendenti dell’Ato Coinres, che erano stati assunti irregolarmente una decina di anni fa.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X