Lunedì, 24 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Finanziaria dietrofront sui tagli, Baccei: «Dopo l’estate servirà una manovra correttiva»
REGIONE

Finanziaria dietrofront sui tagli, Baccei: «Dopo l’estate servirà una manovra correttiva»

di
L’assessore all’Economia: «Bisognerà rinegoziare i mutui. Roma ci aiuta ma senza riforme ci sarebbero conseguenze serie»

PALERMO. Dalla Finanziaria regionale scompaiono, per il momento, i tagli ai regionali. Se ne riparlerà fra tre settimane. E con questa mossa Crocetta spacca il fronte sindacale, convincendo tutti gli autonomi e la Cisl a sospendere lo sciopero previsto per oggi. Vanno in strada invece Cgil e Uil, per nulla convinte dalle rassicurazioni del presidente. Ma intanto l’assessore all’Economia, Alessandro Baccei, continua a descrivere una situazione tanto grave da suggerire un piano B: varare oggi una Finanziaria e un bilancio che mostra ancora qualche buco e prepararsi dopo l’estate a una manovra correttiva per far quadrare i conti, sperando che nel frattempo arrivi un aiuto da Roma.

Baccei, intervistato in tv a Hercole Studio, ha ribadito la convinzione che lo Stato aiuterà a coprire il buco nei conti con 2 miliardi e mezzo frutto della cessione di entrate fiscali e altre operazioni contabili ma restano da trovare altri 800 milioni, forse 900: «Stiamo proponendo di rinegoziare i mutui, che costano tantissimo in termini di rimborso delle rate, in modo da alleggerirne il peso spalmandolo in più anni».

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X