Domenica, 23 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Crocetta, vertice col Pd: “C’è accordo sulla manovra”. Ma ritocchi sui tagli
REGIONE

Crocetta, vertice col Pd: “C’è accordo sulla manovra”. Ma ritocchi sui tagli

Avanti tutta con la manovra finanziaria. Il governatore Rosario Crocetta incassa l'ok del Pd all'impianto della legge di stabilità, anche se qualche aggiustamento sarà fatto quando la manovra, dopo il via libera della giunta, arriverà all'Ars.

PALERMO. Avanti tutta con la manovra finanziaria. Il governatore Rosario Crocetta incassa l'ok del Pd all'impianto della legge di stabilità, anche se qualche aggiustamento sarà fatto quando la manovra, dopo il via libera della giunta, arriverà all'Ars. Ieri Crocetta ha incontrato il segretario del Pd Fausto Raciti e parte dei deputati regionali dem in un hotel a Palermo, presenti l'assessore all'Economia Alessandro Baccei e gli altri componenti della giunta espressione dei democratici. "Un clima sereno e di dialogo", dicono alcuni presenti al vertice. Soddisfatto il governatore: "È stato un incontro importante, siamo d'accordo sull'impostazione della manovra, non solo misure di austerità ma anche sviluppo e interventi sul sociale, oltre che norme sulla sburocratizzazione, come il limite di 120 giorni per le valutazioni dei Piani regolatori generali dei comuni".

Qualche dubbio c'è sui tagli ai compensi dei consiglieri comunali, che, in base alla norma così come è scritta, non potranno ricevere più del 30% dell'indennità di un assessore; nel Pd c'è chi, fatto salvo il principio, spinge per l'applicazione della normativa nazionale sia sulla riduzione del numero dei consiglieri sia sulla diminuzione dei gettoni, con una sforbiciata più lieve di quella finora prevista. Riflessione che probabilmente sarà approfondita all'interno del gruppo parlamentare del Pd nei prossimi giorni. Crocetta è fiducioso: "Non parliamo più soltanto di tagli, la nuova finanziaria sarà uno sblocca-Sicilia".

Mano tesa del governatore Rosario Crocetta ai sindacati per tentare di disinnescare lo sciopero del 20 marzo contro le norme sui regionali inserite nella manovra finanziaria. "Riprendiamo il confronto - è l'invito di Crocetta - lo sciopero non ha senso, è una finanziaria di sviluppo, non capisco protesta".

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X